wifi pubblico

Evasione digitale: per qualche ora d’aria al wifi imprigioniamo la banda larga?

Siamo proprio italiani, vero? Neanche il tempo di gioire per la presunta (semi)libertà del wifi pubblico (o aperto? o commerciale? Boh…), che ci ritroviamo con 20 milioni di finanziamento in meno alla banda larga. E, considerando che a livello di istruzione terremo penna e calamaio in mano ancora per chissà quanto (leggasi libri digitali off limits per il ministro Carrozza), non è che l̵...

Liberi liberi siamo noi? Il wifi italiano si europeizza all’ultimo secondo: abrogato l’obbligo di tracciare il Mac Addres

C’era davvero il rischio di precipitare in un burrone clamoroso, con questo wifi libero che libero come lo intendiamo noi Pionieri non sarà mai ma che adesso, col dietrofront del dietrofront dell’ultimo secondo – tipo tiro allo scadere o gol al 93esimo, ma meglio tardi che mai – effettivamente migliora la condizione di esercenti e anche di fruitori. Una sorta di cambiamento...

Il wifi libero e la vendetta di Pisanu-Tutankhamon

Insomma, sembra che l’Italia non riesca a liberarsi dalla più retriva e oscurantista normativa in materia di wifi. Come la maledizione di Tutankhamon, chiunque provi a superare completamente i danni provocati dalla legge Pisanu viene immediatamente “fulminato” sulla strada della modernità. Poco più di un mese fa, l’articolo 10 del “decreto del fare” del Governo Letta stabiliva ch...

L’agenda digitale e’ sempre in ferie: beata lei. Premio Egov, open data, startup: tutte le novita’ dell’estate

Dove eravamo rimasti, sul fronte agenda digitale? Sempre li, in riva al fosso, aspettando un Salvatore della Patria a gratis che ci traghetti dall’altra parte del fiume, tipo Caron Dimonio ma magari senza occhi di bragia. Qui, però, il tutto è poco divino e molto commedia: sono passati quasi 12 mesi dai primi vagiti del decreto crescita 2.0 e, a parte qualche agevolazione qua e la per le sta...

Wi-fi libero, i dubbi del Garante per la privacy sul decreto del fare e sul ddl semplificazioni del Governo Letta

Liberalizzazione del wifi, perdita di tutele per gli imprenditori, troppi dati sanitari a Ministeri e Regioni: sono queste le perplessità espresse dal Garante per la privacy sui recenti provvedimenti del Governo Letta, ovvero il c.d. decreto del fare e il d.d.l. sulle semplificazioni. Con un comunicato stampa diffuso il 9 luglio scorso, l’Authority bacchetta il Governo – talvolta lo bo...

Wi-Fare in Piemonte: il wifi libero e’ piu’ vicino?

Il decreto del Fare approvato a livello nazionale, seppur con qualche timidezza, dà ulteriore impulso alla liberalizzazione del wifi. È vero che nei fatti cambierà poco o nulla, perché il decreto colma un vuoto lasciato dall’abrogazione del decreto Pisanu per quanto riguarda l’identificazione. In ogni caso è stato fissato un importante principio: il wifi deve essere libero. Perciò anche i piccoli ...

Agenda Digitale, Caio punta alla qualita’ dei servizi al cittadino. Passi la banda larga, ma la carta d’identita’ elettronica non si sostiene piu’

Qualità dei servizi al cittadino???? Sacrilegio! L’agenda digitale del nuovo Mister Agenda Digitale, Francesco Caio da Avio, qualche settimana fa insignito del ruolo di salvatore della Patria digitale direttamente on Twitter dal Presidente del Consiglio Letta, inizia a prendere forma a suon di dichiarazioni più o meno già sentite. Intervenuto al ForumANSA, Caio ha parlato di Città della Scie...

Agenda Digitale, gli obiettivi europei e gli “n” livelli di responsabilita’ italiani

Tra dire, fare, lettera e testamento (lasciamo perdere il baciare) i giorni passano e l’agenda digitale latita, tanto che le notizie più gustose, sul tema, negli ultimi 4-5 mesi restano la querelle sull’Agenzia per l’Italia Digitale, l’investitura di Francesco Caio via Twitter e questa parvenza di wifi pubblico (aperto o libero non si capirà mai) di cui si attendono con imp...

Wifi libero: il Mac address panacea di tutti i crimini informatici?

Wifi libero e decreto del fare, non è la fine. Prima c’è il giusto o sbagliato da sopportare? No, qui Vasco non c’entra nulla: semplicemente, esaminando nel dettaglio l’articolo 10 della nuova norma emanata dal Governo Letta, si arriva alla conclusione che tutto gira attorno a lui, il fantomatico (ma tatticissimo) Mac address. Chi è costui? L’acronimo Mac sta per Media Acce...

Wifi libero o wifi aperto? Aspettiamo il decreto del fare seduti in riva al fosso

Wifi libero o Santo Graal? Diciamo che dopo essere stato negli Usa, tre estati fa, e aver sperimentato l’accesso istantaneo e senza limitazioni – ne tantomeno richieste di numeri di cellulare o password – in quasi tutti gli aeroporti e, udite udite, in mezzo al deserto (tipo alla Monument Valley, se non ci credete provate!), qualche dubbio sull’effettiva novità rivoluzionar...

Mister Agenda Digitale

Nelle ultime ore il dibattito sulla nomina di Francesco Caio si è acceso in rete e nei palazzi governativi e, alla luce delle ultime decisioni del CdM di stanotte, risulta difficile capire chi e come deciderà le sorti digitali di questo paese. Nessuno ha messo minimamente in dubbio le competenze di Caio e nemmeno quelle dei collaboratori di cui si circonderà, piuttosto ci si chiede quale sarà il p...

Open Wifi Milano, la rete dal centro alle periferie

Garantire l’accesso alla rete a tutti cittadini, dal centro storico alle periferie: è quanto sta facendo l’Amministrazione comunale di Milano con Open Wifi Milano, il progetto di connettività pubblica sviluppato a partire dal luglio 2012. A parlarcene è Guido Albertini, Direttore Centrale Sistemi Informativi e Agenda Digitale del comune di Milano. “L’idea di creare una rete...