wifi libero

Il wifi libero e’ come Babbo Natale: ci credono solo i bambini. La situazione italiana

Ho scoperto mio malgrado che nella città più performante del pianeta, quella più cool e teoricamente più ‘online’, New York City, il wifi libero (o wifi pubblico, chiamatelo come volete) non esiste o comunque non come pensiamo che debba esistere. Anzi, ritornando con la mente al meraviglioso coast-to-coast del 2010 da Miami a Los Angeles, attraversando New Mexico, Arizona e Nevada, one...

Il wifi gratuito in Italia sbatte contro un muro di gomma. Si fara’ mai?

La sensazione è che questa proposta di legge sul wifi gratuito e libero in tutti i luoghi pubblici del nostro Paese resterà li, a fare un po’ di rumore nelle segrete stanze, per poi volatilizzarsi come tante altre – buone – intuizioni che però noi, per un motivo o per altro, non possiamo farcela ad attuare. Il perché è figlio di tante, troppe situazioni ‘border-line’ ...

Wifi gratuito nei luoghi pubblici in Italia: la proposta di legge e’ solo un sogno?

In tempi di fantomatiche agende digitali che si arrampicano sugli specchi di un Paese troppo occupato a definire chi deve fare cosa piuttosto che farlo e basta, la proposta di legge per il wifi gratuito in tutti i luoghi pubblici italiani è una sorta di oasi nel deserto. Tutti la vogliono, alcuni dicono di averla vista, molti non ci fanno caso, la maggior parte non ci crede. Come stanno realmente ...

Decreto del fare, Firenze c’e’: wifi libero (2 ore al giorno) e mobile ticketing. Anche a Cento si naviga gratis

Alla faccia di chi non fa e parla: a Firenze hanno deciso di regolarizzarsi subito col decreto del fare, sezione wifi e affini. E’ ufficialmente attivo il servizio wifi gratuito e libero, anche se solo per due ore al giorno, a tutti i residenti del Comune di Firenze. L’altra novità riguarda invece un servizio di egovernment puro ma utilissimo, ossia la possibilità di comprare via sms i...

Agenda digitale, l’eterno rinvio: l’anagrafe unica non ci basta, servono pacchetti su sanita’, banda larga, dematerializzazione

Si sa qualcosa dell’agenda digitale? Si è persa nei meandri dell’ennesima estate inconcludente oppure aspettiamo tutti che Mister Agenda Digitale, al secolo Francesco Caio, ci dica come intende procedere tra anagrafe unica, tagli alla banda larga per qualche spicchio di wifi semilibero in più e agevolazioni online agli startupper? Dove siamo, a Golconda? O nel Paese delle Meraviglie? I...

Evasione digitale: per qualche ora d’aria al wifi imprigioniamo la banda larga?

Siamo proprio italiani, vero? Neanche il tempo di gioire per la presunta (semi)libertà del wifi pubblico (o aperto? o commerciale? Boh…), che ci ritroviamo con 20 milioni di finanziamento in meno alla banda larga. E, considerando che a livello di istruzione terremo penna e calamaio in mano ancora per chissà quanto (leggasi libri digitali off limits per il ministro Carrozza), non è che l̵...

Liberi liberi siamo noi? Il wifi italiano si europeizza all’ultimo secondo: abrogato l’obbligo di tracciare il Mac Addres

C’era davvero il rischio di precipitare in un burrone clamoroso, con questo wifi libero che libero come lo intendiamo noi Pionieri non sarà mai ma che adesso, col dietrofront del dietrofront dell’ultimo secondo – tipo tiro allo scadere o gol al 93esimo, ma meglio tardi che mai – effettivamente migliora la condizione di esercenti e anche di fruitori. Una sorta di cambiamento...

Il wifi libero e la vendetta di Pisanu-Tutankhamon

Insomma, sembra che l’Italia non riesca a liberarsi dalla più retriva e oscurantista normativa in materia di wifi. Come la maledizione di Tutankhamon, chiunque provi a superare completamente i danni provocati dalla legge Pisanu viene immediatamente “fulminato” sulla strada della modernità. Poco più di un mese fa, l’articolo 10 del “decreto del fare” del Governo Letta stabiliva ch...

Wi-Fare in Piemonte: il wifi libero e’ piu’ vicino?

Il decreto del Fare approvato a livello nazionale, seppur con qualche timidezza, dà ulteriore impulso alla liberalizzazione del wifi. È vero che nei fatti cambierà poco o nulla, perché il decreto colma un vuoto lasciato dall’abrogazione del decreto Pisanu per quanto riguarda l’identificazione. In ogni caso è stato fissato un importante principio: il wifi deve essere libero. Perciò anche i piccoli ...

Wifi libero: il Mac address panacea di tutti i crimini informatici?

Wifi libero e decreto del fare, non è la fine. Prima c’è il giusto o sbagliato da sopportare? No, qui Vasco non c’entra nulla: semplicemente, esaminando nel dettaglio l’articolo 10 della nuova norma emanata dal Governo Letta, si arriva alla conclusione che tutto gira attorno a lui, il fantomatico (ma tatticissimo) Mac address. Chi è costui? L’acronimo Mac sta per Media Acce...

Wifi libero o wifi aperto? Aspettiamo il decreto del fare seduti in riva al fosso

Wifi libero o Santo Graal? Diciamo che dopo essere stato negli Usa, tre estati fa, e aver sperimentato l’accesso istantaneo e senza limitazioni – ne tantomeno richieste di numeri di cellulare o password – in quasi tutti gli aeroporti e, udite udite, in mezzo al deserto (tipo alla Monument Valley, se non ci credete provate!), qualche dubbio sull’effettiva novità rivoluzionar...