turismo 2.0

User generated content: il turismo del futuro passa da qui

Australia, Islanda e Canada protagoniste di strategie comunicative che si basano su massiccio ma intelligente utilizzo dei social network, delle immagini, dei rapporti vissuti in prima persona. Il filo conduttore è valorizzazione dell’esperienza dei viaggiatori e la capacità di organizzare in modo fruibile una mole di contenuti altrimenti dispersi  Chris Anderson nel suo The Long Tail aveva defini...

Social Media Tourism

Dal turismo tradizionale ad un turismo declinato in chiave social. Direttamente dal BTO di Firenze dove è stato presentato per la prima volta, un interessante contributo sulle nuove tecnologie digitali per la promozione del territorio, frutto della collaborazione tra l’Università di Siena e la Bonanno Editore. Il tema è quello della comunicazione del turismo e della promozione del territorio...

Le regioni piu’ “social”? Marche e Sicilia

É chiaro, ormai, che il turismo non può fare proprio più a meno della rete. Ma anche i social network vengono sfruttati per fare promozione turistica? Di questo, si è parlato la settimana scorsa al BTO , evento dedicato al travel on-line, con la presentazione di una ricerca di Blogmeter che analizza l’attività delle agenzie di promozione turistica (APT) su Facebook e Twitter. I dati emersi s...

Turismo e social network: Sicilia e Marche avanti

Facebook è ancora la numero uno, per catturare contatti su Internet, forse perché Twitter resta un po’ troppo naif. Oppure perché, per dirla con Vincenzo Cosenza di Blogmeter, “ancora non ha trovato la giusta chiave per il coinvolgimento delle persone“. Si parla di turismo on line, e dopo tutte le informazioni a cascata piovute dal BTO 2012, l’indagine di Blogmeter ci mette...

Il turismo corre sulla rete: l’assist di TripAdvisor al BTO 2012

I numeri fanno scalpore ma sono le idee che fanno la differenza. E’ tutto qui, anzi è molto oltre, il senso del BTO 2012, che si è concluso a Firenze lasciando un segno molto importante, ma anche un’eredità pesantissima, sul futuro del turismo mobile e online – ma forse sarebbe meglio dire sul turismo e basta – italiano. I diktat che emergono sono semplici e diretti: senza ...

Agenda digitale e turismo, nebbia fitta con l’incubo dell’ennesimo Italia.it senza senso

Confusione. Nebbia. Approssimazione. L’agenda digitale continua terribilmente ad assomigliare all’ultimo dei Godot, quello dell’eterna illusione italiana: prima la nomina del presidente, poi il decreto crescita 2.0 che tratta tutto insieme senza finalizzare il digitale a un percorso proprio. Ora, giusto per metterci il carico di briscola, arrivano anche i rumors su questo fantoma...

  • 1
  • 4
  • 5