scuola 2.0

Liberta’ digitale a scuola: seminario gratuito a Fermo

Sabato 16 maggio alle ore 10,00 presso l’aula magna dell’IPSIA “O. Ricci” di Fermo si terrà un workshop gratuito rivolto a docenti e studenti sul tema “Libertà digitale: cominciamo dalla scuola”. L’evento è organizzato da LibreItalia, FermoLUG e l’Istituto Professionale “O. Ricci” di Fermo. L’obiettivo dell’evento è di formare e informare circa le opportunità legate a...

Crescere a pane e software libero: progetto LibreItalia su piattaforma Agid per competenze digitali

LibreItalia, che fa parte della Coalizione Nazionale per le Competenze Digitali, ha pubblicato sulla piattaforma dell’Agenzia Nazionale per l’Italia Digitale (Agid) il suo primo progetto: Crescere a pane e software libero, un’azione di formazione gratuita che l’associazione, grazie ai volontari coinvolti, ha realizzato in questi mesi in diverse scuole d’Italia e che è finalizzata a formare r...

Progetto EMILIO: arriva la rivoluzione digitale nella scuola italiana

Si è conclusa la 9° Edizione Interattiva Partners Meeting, che si è svolta a Riccione il 16 e 17 Aprile scorso, presso il Parco Oltremare. La manifestazione, che costituisce da anni un punto di riferimento per gli addetti al settore della formazione online, è stato organizzato da Interattiva, azienda leader sulla formazione e-learning. In Italia il mercato dell’e-learning è in piena crescita...

H-ACK SCHOOL @ GEC2015: il primo hackaton della scuola italiana

Il 17 e 18 marzo prossimi, all’interno del GEC2015 – Global Entrepreneurship Congress – Congresso mondiale dell’imprenditorialità, si terrà H-ACK SCHOOL, il primo hackathon completamente dedicato al mondo della scuola. Una gara di idee che vede protagonisti gli studenti. H-ACK SCHOOL è promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con H-FARM, piat...

A scuola con pane e software libero: la proposta di LibreItalia

LibreItalia ha pubblicato il proprio contributo al dibattito aperto su #labuonascuola, un percorso di partecipazione attivato da MIUR e rivolto a cittadini, PA, associazioni che fino al prossimo 15 novembre possono discutere sui tanti spunti di riflessione circa gli elementi che fanno di una scuola una buona scuola. Nella consapevolezza che, come ribadito nella presentazione dell’iniziativa, “non ...

La Libera Scuola: soluzioni open source per le scuole italiane

Nelle scorse settimane il Governo ha lanciato l’iniziativa “La Buona Scuola”, consultazione pubblica destinata a raccogliere spunti ed idee per migliorare il funzionamento ed i contenuti della scuola italiana nei prossimi anni. Italian Linux Society risponde all’appello del Governo lanciando il nuovo portale “La Libera Scuola“, progetto che mira a promuovere l&#...

Libri digitali, c’e’ il decreto: tutte le linee guida degli ebook (in colpevole ritardo)

Delle due l’una: i libri digitali sono un passaggio obbligato oppure nel passaggio dalla carta al digitale non interessa uniformarsi all’Europa e un mondo che non è tecnologico ma semplicemente evoluto. Chiediamo ovviamente aiuto all’amico Michele Vianello, che sul tema si è sempre dimostrato molto ‘caldo’, mentre prendiamo spunto dalla firma del decreto ministeriale ...

I libri digitali a scuola non s’hanno da fare. Ne’ ora ne’ probabilmente mai: encefalogramma piatto

Magari siamo un Paese per tablet la domenica pomeriggio, ma non per per libri digitali il lunedì mattina: soprattutto non siamo digitali dentro, nella concezione primaria che è quella di capire (e nel caso italiano, di non capire) quanti effetti benefici avrebbero certi tipi di tecnologie sul futuro dei nostri ragazzi. Era ormai nell’aria, adesso ne abbiamo la certezza: gli ebook a scuola sl...

Registro elettronico e voti on line: la scuola digitale secondo Ruckus Wireless

A partire dal prossimo anno scolastico entrerà in vigore il tanto acclamato ma anche temuto registro elettronico per la scuola. Un passo quasi rivoluzionario per il mondo dell’istruzione che segna un punto di svolta verso la modernizzazione degli istituti scolastici. Promosso con la spending review,  il d.l.  n.95 del 2012 poi convertito in legge 135/2012, impone da settembre il registro delle pre...

Libri digitali, ebook e decreto Profumo, la controffensiva dell’IWA: “E’ dal 2008 che i testi digitali devono essere accessibili”

Più che incidente diplomatico, questa rischia di diventare una vera e propria guerra senza prigionieri: la questione sui libri digitali a scuola e il ricorso al TAR, da parte del Gruppo Educativo dell’Associazione Italiana Editori (AIE) non finisce di arricchirsi di ulteriori capitoli perché è innegabile che l’innovazione parte proprio dalla scuola e, nella scuola, deve trovare un compimento...

Libri digitali, gli editori ricorrono al TAR contro il decreto Profumo

Agli editori il decreto Profumo proprio non va giù. Dopo la protesta del marzo scorso, ora ricorrono al TAR contro il provvedimento dell’ex Ministro dell’istruzione per due motivi: “forzerebbe” l’adozione di libri digitali per le classi “capiciclo” (la prima classe della scuola primaria e secondaria) e prevde l’abbattimento dei tetti di spesa del 20%...

Scuola 2.0, libri digitali dall’anno scolastico 2014-2015. E gli editori gia’ protestano

Libri cartacei addio. Ancora un anno di tempo e nella scuola italiana entreranno solo libri digitali o nel formato misto. E’ stato firmato dal ministro Francesco Profumo il decreto ministeriale in materia di adozioni dei libri di testo, con cui la scuola raggiunge -si legge nella nota del 26 marzo –  “un’ulteriore tappa verso la realizzazione degli obiettivi fissati dall’Agenda Digital...

  • 1
  • 2