pubblica amministrazione

Linea Amica: il sito si rinnova

È accessibile da qualche giorno la nuova versione del portale di Linea amica, il servizio informativo che si propone di offrire al cittadino una porta di accesso unica alla Pubblica Amministrazione italiana utile nel trovare più facilmente informazioni, aiuto e servizi. Interessanti le modifiche sul sito, che puntano a garantire una maggiore fruibilità dell’offerta di contenuti: introdotti, al rig...

DatiOpen.it: piattaforme di open data crescono

Si chiama DatiOpen.it, ed è una nuovissima iniziativa indipendente per la diffusione ed il riuso degli open data in Italia, che permette tra l’altro a qualunque ente di poter pubblicare sul web i propri dati in modo totalmente gratuito. Sulla scia del nuovo decreto crescita 2.0 appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale e del rendez vous bolognese preparatorio all’Opendataday del prossimo 23 fe...

Cittadini, aziende, dati federati: il progetto Homer e la ricerca europea

Piemonte, Emilia-Romagna, Veneto, Sardegna. Assieme ad altri nove Paesi dell’area del Mediterraneo, per la prima volta alcune regioni italiane si stanno concretamente adoperando per la realizzazione di un concetto di open data federato. Il progetto europeo Homer è quindi in perfetta linea con quanto si svilupperà il prossimo 23 febbraio durante l’Opendataday e con tutte le indicazioni ...

Decreto crescita e Agenzia per l’Italia digitale: un nuovo modello di dati

Tra il dire e il fare c’è di mezzo l’Agenzia per l’Italia digitale? Non solo ma anche, verrebbe da dire, visto che gli attori in causa, come abbiamo già avuto modo di verificare, sono tanti e abbracciano pubblica amministrazione, cittadini, imprese, associazioni. L’ex DigitPA, però, avrà sicuramente un ruolo chiave nel processo che dovrà portare la comunità italiana verso u...

Regione Lazio, due bandi FILAS di supporto agli open data

La Regione Emilia Romagna mette strutture e disegna servizi più immediati e di supporto effettivo a utilizzatori, associazioni di cittadini e rappresentanti di produttori. E la Regione Lazio come “risponde”?  Come ha percepito il modello diventato legge? Ma soprattutto come cerca di attuare e diffondere la legge stessa? All’Opendataday ne abbiamo Parlato con Maria Rita Minelli di...

Decreto crescita: giustizia, sanita’, scuola, open data. Cosa cambia davvero?

Tutto tutto, niente niente. Mentre Cetto La Qualunque ed altri due “loschi figuri” si preparano ad una campagna elettorale cinematografica sinistramente somigliante a quella che ci apprestiamo a vivere nel mondo reale, abbiamo la nostra agenda digitale – all’interno dell’approvato decreto crescita 2.0 – e guardiamo al 2013 convinti che di strada da fare ce ne si...

Le regioni come valore aggiunto degli open data: l’esperienza dell’Emilia-Romagna

Ci sono regioni e regioni. Alcune, come ad esempio il Lazio, si stanno già mettendo in luce con progetti finalizzati alle start up e alla loro diffusione nel territorio. Altre, come ad esempio l’Emilia-Romagna, patria di innovazione concettuale ed effettiva e incubatore sociale di tantissime iniziative atte al miglioramento della vita dei cittadini sfruttando le nuove tecnologie, si conferma...

Opendataday: i video racconti della giornata dei dati aperti

E’ cominciato tutto molto prima, precisamente nel lontano 2011. L’Opendataday è un’invenzione americana, una sorta di hackathon, di contenitore di idee per sviluppare, capire e migliorare l’utilizzo di quella tipologia di dati pubblici che possono essere resi fruibili, leggibili e condivisibili per amministrazioni, cittadini, imprese. In Italia non ci aveva provato ancora n...

Dati aperti: qualita’ e questione meridionale

Dalla conoscenza al senso dei dati, il tutto osservato da un punto di vista privilegiato come il portale Dati.gov.it, riferimento del FormezPA per l’open government in Italia. C’era eccome, la pubblica amministrazione, al preview bolognese dell’Opendataday 2013: chi, meglio dell’organo di riferimento pubblico italiano, può darci dei riferimenti sullo stato dell’arte, ...

Diffusione della conoscenza: il senso dell’Opendataday

Si fa troppo presto a dire open data. Soprattutto senza strategia, senza accorpamento di dati, informazioni, soluzioni. Ecco a cosa servirà l’Opendataday 2013: a fare chiarezza su una pratica che dovrà diventare effettiva e non più teorica, e in particolar modo sul chi, sul come e sul cosa, tre particolari decisivi per lo sviluppo futuro dei sistemi open data nella pubblica amministrazione e...

Senza banda larga, senza alfabetizzazione, senza senso

Altro che contromano, qui sembra sempre più l’ennesima strada senza uscita. L‘agenda digitale planata in Senato col decreto crescita 2.0 pronto ad essere approvato si carica di altri due paradossi in perfetto stile Matrix: pensiamo di digitalizzare un Paese e le sue future generazioni tagliando Internet nella regione della capitale italiana e cancellando l’alfabetizzazione? Pare ...

  • 1
  • 8
  • 9