privacy

Salute top secret sui siti pubblici: il Garante Privacy da’ lo stop ai Comuni

Sì alla trasparenza on line nella p.a., ma rispettando la dignità delle persone. Sui siti dei Comuni non possono essere pubblicati atti e documenti contenenti dati sullo stato di salute dei cittadini. Il Garante per la privacy ha fatto oscurare dai siti web di dieci Comuni italiani, di piccola e media grandezza, i dati personali contenuti in alcune ordinanze con le quali i sindaci disponevano il t...

Caso Vividown vs Google: depositate le motivazioni della sentenza di assoluzione per Big G

Caso Vividown vs Google, sono state finalmente depositate le motivazioni della sentenza con cui lo scorso dicembre sono stati assolti i tre manager di Google Italia dall’accusa di violazione della privacy. Nel febbraio 2010 David Carl Drummond, ex presidente del cda e legale di Google Italy, George De Los Reyes, ex membro del cda di Google Italy e Peter Fleischer, responsabile policy Google ...

Attenzione…si spia!

  Condividendo le nostre vite personali sui Social Network siamo convinti che tutto ciò che riguarda le nostre immagini, i nostri pensieri, i posti che visitiamo siano disponibili soltanto ai nostri amici di web. Ma siamo veramente sicuri che la nostra privacy non venga violata? Da qualche tempo si è sentito parlare di Riot , Rapid Information Overlay Technology, un software in grado di “catt...

Wi-fi nei locali pubblici: accesso libero e nessuna responsabilita’ per i gestori

Era ora. Ormai eravamo rimasti solo noi, costretti a fornire i documenti (cartacei, ovviamente…) per poter navigare in questo o quel ristorante. Dove c’era wi fi libero, fornito dai gestori di qualsiasi esercizio, fino a ieri la responsabilità per eventuali illeciti commessi dai fruitori sarebbe stata proprio dei ristoratori. Che, non in tutti i casi ma in molti, prendevano le necessar...

Microsoft attacca Google: mancanza di privacy

La sfida tra Microsoft e Google questa volta si estende anche al servizio di posta elettronica. Microsoft ha recentemente diffuso lo slogan “Don’t be scroogled“, ovvero sia “non fatevi fregare” per alimentare i dubbi sulla mancata privacy degli account di posta elettronica offerti da Gmail. La pesante insinuazione mossa da Microsoft pare che sia connessa ad una poca r...

Vine non ha filtri, i video hard su Twitter riaprono la ferita

La libertà, a volte, è rischiosa. Soprattutto quella “social”, sconfinate praterie dove tutto è possibile se non si mettono filtri (e a volte anche se si mettono…). La responsabilità, poi, è sulle spalle di chi posta o di chi “consente di postare”? Storie tese, difficili, a volte compromettenti. Come l’ultimo pasticcio di Twitter, che esultando per la nuovissima...

Niente censura, a Dubai vince Internet: la rete resta libera

Internet è salva, viva Internet. Tra confusione, super limousine connesse in real time e due settimane di “all inclusive” su diritti della rete, privacy, libera concorrenza e pericoli di monopoli digitali, tutto resta al suo posto. La World Conference on International Telecommunications che si è conclusa a Dubai lo scorso week end, non rivoluziona nulla a livello di controllo di Intern...

Nuova grafica per Facebook entro la fine dell’anno

Novità grafiche per il Social Network che ha deciso di rinnovare la sua veste grafica e dare maggior visibilità alle opzioni della privacy  introducendo nuovi strumenti per dare agli utenti maggiore controllo su quello che condividono. La novità consiste nella creazione di un nuovo menù con alcune “scorciatoie” per le impostazioni di gestione della privacy, per rendere più facile nasco...

Il treno che stiamo perdendo

Qualche episodio colto dalla vita quotidiana, per arrivare a una riflessione forse persino intelligente. Non posso fare nomi (o dovrei?). Ma c’è un piccolo gruppo bancario che offre i suoi servizi online (saldo del conto, bonifici bancari, ecc.) e preme perché i suoi correntisti adottino questa soluzione. Comodità, zero costi e bla bla bla. Ha le certificazioni sulla sicurezza come è giusto ...

Referendum su Facebook: w la democrazia?

Lo sapevate che dal 3 dicembre potete votare per il Referendum indetto da Facebook? Ebbene sì, il social network più “popolato” al mondo ha coinvolto i propri utenti  in un dibattito al fine di raccogliere commenti e comprendere in che modo apportare modifiche alle attuali norme. Per la precisione il voto riguarda gli aggiornamenti alla Normativa sull’utilizzo dei dati e alla Dic...

Occhi su Dubai: il futuro di Internet e la purezza della rete

Tutti a Dubai, che si sta caldi. Hotel a 4 stelle in mezzo al deserto, Internet che prende anche sotto le dune. Però il mondo reale è un altro. Tipo quello di Djacarta, Varadero, Tegucigalpa e Sant’Angelo in Vado (quattro posti assolutamente a caso con qualche problemino di digital divide che eventualmente può sorgere), anni luce lontani da smart city e startup di riferimento (ancora Parigi,...

Facebook aggiorna la Normativa sull’utilizzo dei dati

Avete ricevuto anche voi una mail da Facebook in questi giorni e vi state chiedendo di che si tratta? Il popolare social network ha informato tutti i suoi utenti, tramite l’invio di più di un miliardo di mail, che saranno applicate alcune modifiche alla Normativa sull’utilizzo dei dati. I principali aggiornamenti riguardano: Nuovi strumenti per gestire i messaggi di Facebook; Suggerime...

  • 1
  • 4
  • 5