libertà digitale

Twitter rivela gli account dei messaggi antisemiti: la liberta’ di espressione non puo’ ledere onore e credenze religiose

La libertà di espressione può andare oltre insulti a sfondo razziale? E qual’è effettivamente il confine tra libertà di espressione e offesa? Dopo il caso di antisemitismo su Twitter, con gli amministratori del social network che hanno acconsentito a rivelare  i dati necessari a consentire l’identificazione di alcuni autori dei messaggi antisemiti che avevano inondato il social network...

113 online: volanti virtuali contro gli abusi sul web

Recentemente si è molto disquisito sui comportamenti illegali conseguiti via web. Dopo le e-mail sottratte ai deputati grillini e l’intrusione degli hacker nella vita privata della “cittadina” Giulia Sarti, anche lei deputata a 5 Stelle, è stata la volta del presidente della Camera, Laura Boldrini, indignata per essere stata oggetto di presunte ritorsioni in rete. Boldrini è dunque tornata, ...

Identita’ digitale e le minacce web e l’informazione (di basso costo) minacciosa

Molti stanno commentando l’allarme lanciato dalla Presidente Boldrini, la terza carica dello Stato. Mi sembra che la denuncia proceda su due piani: – l’anonimato nel web e la responsabilità delle proprie azioni unite agli eventuali perseguimenti – l’aggressività della ricerca delle notizie personali che portano ad una sovraesposizione. Mentre sulla prima vale quanto s...

Non e’ un Paese per euroscettici: gli agenti di Bruxelles controlleranno i social network?

Non sarà la Santa Inquisizione del ventunesimo secolo, ma solamente il fatto di pensare a un pool per influenzare o, ancor peggio, “manipolare” i commenti euroscettici su Facebook, Twitter, Google Plus e gli altri social network è un qualcosa di leggermente sinistro, che al sol pensiero farà montare ancora più scetticismo in chi, già adesso, non approva le decisioni dell’Europa u...