in app purchase

Il piccolo Danny spende 2.000 euro tramite acquisti in-app: Apple restituisce la somma

C’è chi si taglia un dito per impedirsi di fare acquisti on line (in Giappone), chi si butta dal burrone perché gli viene negato l’uso di Facebook a causa dello scarso rendimento scolastico (in Piemonte), chi redige apposito contratto con il proprio figlio affinché non acceda a Facebook per 5 mesi (a Boston), e chi invece viene rimborsato da Apple perché il figlioletto di 5 anni ha spe...