editoria

Editoria digitale: evoluzione dell’editoria cartacea?

Dal mio punto di vista sì: l’editoria digitale è la naturale evoluzione dell’editoria cartacea! Come vi anticipavo nell’articolo precedente condivido con voi la prima parte del mio intervento, che si è svolto ieri, al PePcon 2016 dal titolo “Choosing a digital publishing solution for You and your Client“. Contrariamente a molte discussioni in atto da diversi anni che considerano il digitale come u...

Presto anche in Italia la legge che difende l’informazione da Google

Paletti per Big G anche in Italia: dopo il vicino cugino francese, anche il Belpaese si doterà della cosiddetta legge anti-Google, quella che dovrebbe tutelare i produttori di contenuti giornalistici dalla longa manus di Mountain View e che in Francia ha sortito la creazione di un fondo di 60 milioni finanziato dal colosso americano per traghettare l’informazione dalla sponda cartacea a quel...

In Francia al via il fondo finanziato da Google per sostenere l’editoria nella transizione al digitale

La vertenza carta stampata-informazione on line è sentito ovunque, non solo in Italia, semplicemente perché esiste davvero: concretamente le società e i gruppi editoriali devono re-inventarsi per poter convivere – nella migliore delle ipotesi fruttuosamente – con il digitale. E mentre in Italia si chiede l’istituzione di un fondo pubblico, la Francia incassa un fondo di 60 milion...

Giornali in bilico tra carta e digitale, al Wan-Ifra Italia 2013 editori e stampatori cercano una soluzione alla crisi: la multimedialita’

Come affrontare la crisi che sta attraversando il settore della carta stampata, e soprattutto… come ripensarla nell’era di Internet e dell’informazione digitale? Se ne è parlato al WAN-IFRA Italia 2013, la 16esima Conferenza internazionale per l’editoria e la stampa quotidiana italiana promossa dalla World association of newspapers and news publishers (Wan-Ifra appunto), da...

Rcs punta sul digitale per uscire dalla crisi: un’opportunita’ non una minaccia

Puntare sul digitale senza abbandonare la carta, è questa in sintesi la strategia che il Gruppo RCS intende seguire per uscire dalla crisi. In un lungo cda avvenuto domenica scorsa, in cui è stato approvato il piano di rilancio del Gruppo, le parole del giovane amministratore delegato Pietro Scott Jovane – nomen omen – suonano come una boccata d’aria fresca: una prospettiva e un ...

Crisi editoria, unica strada l’integrazione tra carta e web

La crisi del settore carta stampata è conclamata e non può ascriversi al solo livello dei finanziamenti all’editoria, scesi da circa 700 milioni nel 2007 a 150 milioni oggi. Il problema è strutturale, generazionale, epocale… La concorrenza del digitale, come già si è detto, è un problema, anzi un’opportunità che non può e non deve essere presa sotto gamba ma che richiede invece l...

Crisi Rcs: sviluppo digitale e informazione su Internet a pagamento

Sul sito del Corriere della Sera di oggi è uscito un comunicato del Comitato di redazione sulla crisi che sta attraversando la storica testata. Ne avevamo già scritto la settimana scorsa (> Stampa in allarme. Innovazione tecnologica avversaria o alleata?), sottolineando in particolare un certo atteggiamento non proprio positivo da parte della carta stampata verso le “trasformazioni tecnol...

Stampa in allarme. Innovazione tecnologica avversaria o alleata?

Che la carta stampata venga messa a dura prova dalla concorrenza del digitale non solo è un fatto incontestabile, ma addirittura naturale, fisiologico, incontrovertibile… proprio nel senso che non si può tornare indietro o per tutelare/salvare un comparto produttivo o per il timore che l’assetto futuro non garantisca gli stessi fatturati del passato. La direzione è una, avanti, e la co...

L’evoluzione dell’editoria e del giornalismo

Una bella intervista a Pier Luca Santoro che in modo semplice e divulgativo racconta l’evoluzione dell’ecosistema dell’informazione e la contaminazione dei social network.

Un libro e’ ancora per sempre. Ma fino a quando?

A dar retta ai catastrofistici profeti del digitale avremmo dovuto assistere alla fine della carta già anni or sono e, come nella più manichea delle lotte, i byte già da tempo avrebbero dovuto spazzare via ogni residuo, briciola, traccia di fibra bianca. E poi ci sono i giornalisti… nonostante ciò non si sia concretamente realizzato, è il loro mestiere scrivere coccodrilli e annunciare immin...

Libraries are forever: ebook & print books can coexist

L’infografica seguente, tratta da Mashable ed elaborata da TeachingDegree.org, illustra come in America alla crescente diffusione di ereader non corrisponda il declino dei libri stampati.