dati personali

Diritti in Internet oggi alla Camera: ecco le 14 regole italiane per il web

La carta dei diritti in Internet è pronta, o almeno lo è in Italia. Cerchiamo di essere chiari: la carta non ha per ora alcun valore normativo, ma fissa 14 punti cardine per accompagnare i futuri sviluppi sociali e commerciali. Il testo della Dichiarazione dei diritti in Internet L’ha redatta una apposita commissione di esperti presieduta da Stefano Rodotà e fortemente voluta dalla president...

Cookie, il banner non basta? Ecco chi deve pagare anche 150 euro

Pensavate di esservela cavata avendo inserito il famigerato bottone sull’informativa cookie law? Attenti, perché potrebbe non bastare. Secondo la normativa, la notifica al Garante prevede un costo di 150 euro, ma non tutti devono pagare: dipende dalla titolarità dei cookie. Il cookie profilante è sempre destinato ad essere notificato – con costo di 150 euro – ma per evitare che chiunque debb...

Piu’ biscotti per tutti: da oggi o sei cookie o sei cotto (multe fino a 120 mila euro!)

Siamo arrivati anche al giorno del cookie: è scaduto ieri, infatti, il termine concesso dal Garante della Privacy per regolamentare l’uso dei cookie, i piccoli file di testo che la maggior parte dei siti web installa sui computer dei visitatori, da una parte per profilarli e dall’altra per migliorarne la navigazione. L’obbligo dei cookie rigenerati e comunicati in tutte le pagine del sito ch...

Raccolta dati personali online, mai piu’ senza consenso ben visibile: le nuove regole su privacy e cookies

E’ ufficiale, dopo la pubblicazione in Gazzetta, il nuovo regolamento sull’uso di cookies e altri strumenti da parte di siti e social network per carpire dati personali online a fini commerciali. Servirà il consenso informato dei naviganti, “ben visibile” nelle homepage dei siti, perché si possano usare dati personali con finalità commerciali. Il nuovo regolamento – a...

Costituzione di Internet: testo ufficiale della bozza online!

La Costituzione di Internet è realtà: sul sito della Camera è disponibile il testo (bozza) composto da 14 punti che sono disponibili alla consultazione su un’apposita piattaforma online nell’intento di raccogliere nei prossimi quattro mesi pareri e suggerimenti. Nella bozza, denominata Dichiarazione dei diritti in Internet, si afferma l’importanza di un’adeguata tutela dei ...

Dolce oblio digitale: certe storie Google le deve cancellare!

Il diritto all’oblio digitale su Internet vale per tutti, anche per Google. Lo ha deciso in maniera irrevocabile la Corte di Giustizia europea, che ha pure stabilito che BIG G, su richiesta degli utenti, debba cancellare i risultati di ricerca “irrilevanti” o datati. Il “diritto a essere dimenticati“, secondo la Corte, sussiste quando le informazioni presenti sul moto...

Who has your back? i.e. quali aziende si preoccupano della nostra privacy online?

Quando usiamo Internet attraverso il pc, lo smartphone o il tablet affidiamo le nostre comunicazioni e le conversazioni e grandi aziende quali Google, Apple, Facebook, Amazon, Twitter, ecc. Ma come si comportano queste aziende quando le istituzioni governative richiedono i nostri dati personali? Avranno il buonsenso di contattarci per avvisarci della richiesta di tali dati? Quali sono i loro atteg...

Dati personali nelle TLC, nuove regole specifiche per i consumatori in caso di perdita o furto

La Commissione europea – si legge in un comunicato pubblicato sul sito dell’UE – introduce nuove regole su come esattamente gli operatori delle telecomunicazioni e i fornitori di servizi Internet (ISP) debbano comportarsi in caso di perdita, furto o compromissione in altro modo dei dati personali dei loro clienti. Il fine di tali “misure tecniche di attuazione” è garantire che, i...