dati aperti

ODINet: arriva il “Google dei dati”, informazioni trasparenti, accessibili e rapide per pa, imprese e cittadini

Prendiamo un anziano, che cerchi un posto convenzionato in una RSA. Quanti vantaggi avrebbe nel poter confrontare in modo rapido le diverse disponibilità e convenzioni con le RSA in zona? E un imprenditore o un Comune, nel conoscere l’esatta composizione demografica degli abitanti in una certa zona, per poter investire e offrire servizi mirati? Questi ed altri gli utilizzi di ODINet (Online Data I...

Verso una misura di incentivo al rilascio di Open Data nei comuni

Da qualche mese un team interdisciplinare lavora presso il DPS, ora diventato Agenzia per la coesione territoriale, ad una misura per indurre le amministrazioni locali a rilasciare open data, da inserire nel prossimo ciclo di programmazione di fondi europei. Dovrebbe a breve venirne fuori una bella opportunità per gli amministratori che credono nei dati aperti, ma ancora non riescono a far condivi...

A Venezia apriamo i dati…come le vongole

A Venezia le vongole sono una prelibatezza, dentro al guscio è racchiuso un tesoro che anima un pezzo di mercato importante cittadino e non solo. Se non la apri, però, la vongola non vale niente. Così come i dati. Fino a poco tempo fa ci si accontentava di leggere dati, numeri, cifre , grafici,  che qualcuno  “in alto” elaborava e qualcun altro “in basso” leggeva. La storia del dato finiva là. Con...

International Open Data Day 2015: sabato 21 febbraio la quinta edizione

Sabato 21 febbraio 2015 si terrà la quinta edizione dell’International Open Data Day e la terza dell’International Open Data Day italiano. Le prime due edizioni sono state un grande successo grazie alla partecipazione e alla cooperazione di tutti gli attori italiani in materia: dalle pubbliche amministrazioni locali ai piccoli imprenditori, dalle associazioni alle grandi imprese, dalle ammin...

Storie di Open Data: a Pompei conto alla rovescia -16 mesi

Il crollo della Schola Armorum nel Novembre 2010 è stato il primo di una serie di cedimenti strutturali che hanno interessato l’area archeologica di Pompei. Non è interessante la disamina delle cause in questa sede: ne sono state elencate moltissime ad ogni nuovo crollo, mancata esecuzione della manutenzione ordinaria, indebolimento delle strutture antiche causato dalle sovrastrutture in cemento r...

Patrimonio informativo pubblico: online l’Agenda Nazionale 2014

L’Agenda Nazionale 2014 per il patrimonio informativo pubblico è finalmente online. Di cosa si tratta? Predisposta dall’Agid, l’Agenda Nazionale 2014 affronta in maniera complessiva la tematica di valorizzazione dei dati della PA, contemplando azioni riferibili alle basi di dati di interesse nazionale, alla fruibilità dei dati nell’ambito della PA attraverso il sistema dell...

Gli Open Data punto chiave della Riforma PA di Renzi e Madia

Open Data, stavolta la parola è usata bene. La Pubblica Amministrazione italiana deve digitalizzarsi in un’ottica diversa per far si che il Paese migliori. La nostra analisi prende spunto da quanto è arrivato, nelle case dei dipendenti pubblici, direttamente da Matteo Renzi e Marianna Madia. La lettera spedita dal Presidente del Consiglio e dal Ministro per la PA e la Semplificazione a margi...

Pubblicazione di Open Data: spunti di riflessione

Uno degli aspetti che è emerso nell’ultimo  incontro di SOD 14 sul tema degli Open Data è la necessità di “engagement“, che vuol dire coinvolgere il pubblico esterno – cittadini/imprese e PA: da un lato per far capire cosa sono gli Open Data e come si possono utilizzare, e dall’altro lato – soprattutto riguardo alle Amministrazioni più piccole – per iniziare il processo di pubblicazion...

Open Data in rampa di lancio: Hack4Med a Venezia giovedi’ 3 aprile

Open Data, basta la parola? Mica tanto, servirebbero i fatti. E le Regioni, in questo senso, qualcosa stanno facendo e continuano a fare: diversi passi avanti son stati fatti dalle regioni italiane che per prime hanno messo a disposizione gran parte del loro patrimonio di dati pubblici sul quale costruire valore, competitività e benessere. Le Regioni, a differenza di altri, hanno anche capito che ...

La rivoluzione (e’) open data

L’apertura dei dati pubblici – open data – è stata al centro del dibattito tra gli esperti dell’innovazione negli ultimi anni. Oggi il tema si sta affermando anche nell’opinione pubblica: il giornalismo, l’analisi delle politiche pubbliche, la visualizzazione delle informazioni, la mappatura del territorio vedono nei dati pubblici un’occasione di rilancio, di risparmio, di qualità. Son...

L’Italia che si mobilita per gli Open Data

Successo della giornata internazionale dedicata all’Open Data: gli open data si consolidano in Senato e Camera, ma rimaniamo ancora in una fase iniziale, senza strategia complessiva. E il tema così rimane ancora di nicchia. Per questo l’Istituto Italiano Open Data è una iniziativa “dal basso” da seguire con molta attenzione. La giornata internazionale dedicata all’Open Data ha visto un...

Open data… Ma quanto li usiamo questi dati liberati? Poco e ….

L’Open Data è ormai una pratica amministrativa che si sta diffondendo fra le pubbliche amministrazioni italiane (anche a seguito del decreto 179/2012): sono molte, infatti, le amministrazioni ad avere liberato i propri dati. Ma le informazioni rilasciate vengono poi utilizzate dalle imprese e dai cittadini? Permettono cioè di realizzare nuove soluzioni innovative, siano esse applicazioni o servizi...