banda ultra larga

Rapporto sullo stato di Internet: l’Italia e’ al 48esimo posto

Akamai Technologies ha rilasciato il Rapporto sullo stato di Internet del secondo trimestre 2014. Il report riguarda le qualità e velocità della connessione internet sia fissa che mobile in tutto il mondo. Akamai, Rapporto dello stato di internet secondo trimestre 2014 Stando ad Akamai la velocità media di connessione a livello globale è aumentata del 21% dal primo al secondo trimestre dell’...

Pieveloce: la banda ultra larga diventa sociale

A Pieve di Cento, in provincia di Bologna, un anno fa veniva annunciato il progetto denominato “Pieveloce”, che trasformava questo Comune, di appena 7mila abitanti, in un laboratorio dove sperimentare un modello virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato. Adesso, a un anno dall’annuncio del progetto #pieveloce arrivano finalmente le tariffe “sociali” accessibili a chi non dispone di u...

Banda larga: il Mef chiede riduzione credito d’imposta al 25% (dal 50 di Renzi)

Ridurre dal 50% al 25% del costo degli investimenti il credito di imposta previsto dal dl Sblocca Italia per quegli operatori che decidono di investire in banda larga in quelle zone non fornite da copertura. Lo ha chiesto ufficialmente il ministero dell’Economia, e in particolare la Ragioneria dello stato, in un parere interno, sul testo del decreto varato dal Cdm del 29 agosto, ma ancora in...

MWC, Europa indietro sulle connessioni a banda larga ma intanto la migliore app 2013 e’ italiana

Decine di milioni di persone nel mondo navigano in rete dallo smartphone con una velocità pari a quella della connessione fissa grazie allo standard Lte, ma l’Europa è rimasta indietro. Lo ha certificato un rapporto del centro studi Idate presentato al Mobile World Congress di Barcellona, secondo cui dei circa 30 milioni di utenti del 2012 solo poche centinaia di migliaia erano nel vecchio c...

Internet veloce: al via bandi per 900 mln per azzerare digital divide e banda ultra larga

Al via bandi per oltre 900 milioni di euro (di cui 237 privati) per contribuire ad azzerare il digital divide (almeno 2 mbps a tutti i cittadini) e accelerare lo sviluppo della banda ultralarga (da 30 mbps a 100 mbps) per circa il 40 per cento dei cittadini della Basilicata, Calabria, Campania, Molise e Sicilia. A questo risultato ha concorso in modo rilevante la rimodulazione dei programmi cofina...