agostino ragosa

Agenda e Identita’ Digitale: Grande Intrigo, niente commissario. Europa chiama Italia

Gli “intrighi” di Palazzo ci interessano il giusto, ma per dovere di cronaca riportiamo che ieri Marianna Madia non ha nominato Elisa Grande commissario dell’Agenzia per l’Italia Digitale e, forse, non lo farà almeno per il momento. La storia, che va avanti da qualche tempo, vuole che alle dimissioni di Agostino Ragosa da direttore dell’AgID si voglia temporeggiare pe...

Agenda Digitale: Ragosa lascia, Madia raddoppia

Oggi pomeriggio Marianna Madia firmerà ufficialmente il commissariamento dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Il tutto, dopo le dimissioni ufficiali, arrivate ieri ma nell’aria già al ForumPA, di Agostino Ragosa, che alla fine non ha fatto polemiche mettendosi da parte in maniera piuttosto elegante. “A seguito di un amichevole colloquio con il Ministro Madia, che gli ha rapp...

Agenda Digitale, quello di Madia sara’ Grande cambiamento?

Se sarà un Grande cambiamento lo sapremo solo vivendo. Quel che ora ci preme sottolineare, come già fatto peraltro da più parti, è che non possiamo aspettare altri 22 mesi per capire cosa vogliamo fare da grandi. In soldoni: se l’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) serve, ok. Altrimenti la si chiuda e si faccia passare tutto attraverso un Dipartimento, va bene anche quello della Funzi...

Marianna Madia Miss Agenda Digitale subito alla prova Ragosa

L’agenda Digitale italiana sarà nelle mani di Marianna Madia, il Ministro per la PA e la Semplificazione che il premier @matteorenzi ha identificato come persona di riferimento per tutte le leggi e i provvedimenti futuri sul digitali. Inoltre, da oggi è operativo il nuovo modello Agid. La Madia e l’esposto su Ragosa Il ministro @mariannamadia avrà le deleghe per l’Agenda digitale...

Per l’Agenda Digitale non e’ mai #lavoltabuona vero Matteo?

Ma #lavoltabuona per la nostra attesa, spasmodica e tanto inflazionata Agenda Digitale non doveva essere questa? Sono passati ormai diversi mesi, il digital champion Caio ex Mister Agenda Digitale rilascia interviste a ‘sottile’ sfondo polemico e @matteorenzi, dopo aver evitato quell’abominio della #webtax, ha lasciato il digitale italiano un po’ qua e un po’ la, tra ...

Agenda Digitale: lo Statuto Agid e’ pronto, l’Italia no

Da più parti si sostiene che lo Statuto dell’Agenzia per l’Italia Digitale, liberato dalla Corte dei Conti nello scorso weekend e a breve pubblicato in Gazzetta Ufficiale, toglierà le ultime ragnatele (o gli ultimi ostacoli) alla realizzazione dell’Agenda Digitale o quanto meno all’attuazione dei tre must che Mister Agenda Digitale (nonché Digital Champion) Francesco Caio, ...

Agenzia per l’Italia Digitale, la resa dei conti: Statuto e Riuso

All’Agid è rimasta solo la concessione del beneficio del dubbio: ferma da 16 mesi, l’Agenzia per l’Italia Digitale annaspa tra le polemiche di una struttura con 100 dipendenti (presto 130) ma senza uno statuto che la renda operativa. Il che, per paradosso, non le sta impedendo di emanare circolari come l’ultima sul Riuso e Valutazione Comparativa. La querelle sull’Age...

Agenda Digitale, i tre must di Caio ai raggi X

Costruttivi, ansiosi, propositivi: in tema di agenda digitale si può dire di tutto, ma che Pionero sia capace solo di fare polemica proprio no. Il Premio Egov, le diverse pubblicazioni sul digitale e, in ultima, la partnership con Michele Vianello sulla proposta di deleigificare l’IT nella PA sono solo alcuni degli esempi concreti del fatto che l’agenda digitale o presunta tale, sui qu...

Questa Agenda digitale e’ peggio di Godot

Più che una priorità, questa agenda digitale ormai è diventata l’ennesimo Godot d’Italia. L’incredibile, come in tutti i romanzi di Samuel Beckett, supera la realtà: non solo parliamo di un decreto pensato da un Governo (Berlusconi), varato da un altro (Monti) e poi messo a sistema da un terzo (Letta), ma ora di un qualcosa che rischia di nuotare in un ennesimo ribaltone, oblio p...

Tra Premio Egov e Agenda Digitale c’e’ di mezzo un mare di dubbi e pochi decreti utili

Abbiamo avuto modo di parlarne anche durante il convegno di cerimonia del Premio Egov 2013: questa agenda digitale, così com’è, non solo non è chiara ma rischia di perdersi nei meandri delle burocrazie obsolete, che sono poi i principali ostacoli all’innovazione della PA e, di conseguenza, all’innovazione del Paese. Avremo modo, in questi giorni, di analizzare al meglio tutti i p...

Agenda digitale, eppur non si muove: startup innovative, scuola, anagrafe unica. Tra normative e occasioni perse

Chi ha tempo non perda tempo, dice il saggio: per quel che riguarda l’agenda digitale, il tempo sarebbe già finito da un pezzo visto che parliamo di un decreto che ha quasi nove mesi di vita ufficiali (il crescita 2.0) e che, allo stato attuale delle cose, non ha prodotto quasi nulla sul piano operativo. L’agenda digitale italiana è ancora ferma, ammesso (e non concesso) che si possa m...