aaron swartz

Il suicidio di Swartz: per un’etica e una grammatica dell’informazione (1)

Sconosciuto ai più, Aaron Swartz è diventato protagonista di titoli di apertura di pagina su molti giornali generalisti soltanto quando è morto. Non ho memoria di aver mai letto articoli tanto ampi sugli stessi giornali in occasione di una delle tante iniziative di Swartz per la libertà (e di proposito non aggiungo alcun complemento di specificazione). Questa non è una novità: soltanto pochi fortu...

Mattone su mattone: si smonta un muro e si costruisce una casa

Non so da che parte iniziare. Avrete letto di Aaron Swartz. Lo avete letto su Pionero, lo avrete letto sui giornali nazionali, ma sono sicuro che non lo avete capito. Non avete capito che a 13 anni un ragazzo si poneva domande che nemmeno noi adulti, nemmeno i filosofi potrebbero arrivare a porsi: la condivisione è un metodo o è un’azione? Lui si era dato una risposta a partire dai protocoll...

Muore a 26 anni Aaron Swartz, pioniere e attivista della Rete

Aaron Swartz, programmatore, imprenditore nonchè uno dei principali attivisti della Rete, si è tolto la vita a soli 26 anni venerdì scorso nel suo appartamento di Brooklyn. Per tutta la sua breve vita aveva lavorato su progetti legati all’idea della condivisione di informazioni e dati su internet. Nonostante la giovane età era molto noto nel mondo digitale. Nel 1999, appena tredicenne, aveva vinto...