Autore: Paola Liliana Buttiglione

Verso lo SCRIPTORIVM: Open Pompei al CAA15 (parte II)

Come vi abbiamo già detto, Open Pompei ha preso parte alla Conferenza Annuale di Computer Applications and Quantitative Methods in Archaeology (CAA) e, come sperato, abbiamo incontrato molti “archeologi aperti” da coinvolgere nello SCRIPTORIVM. Ma soprattutto abbiamo preso parte alla presentazione di MODA, il Manifesto Italiano dei Dati Archeologici Aperti. Vogliamo dare supporto alla nascente com...

Divertirsi con i Beni Culturali: la gamification e il progetto Tuo Museo

Si discute molto della necessità di potenziare l’offerta del patrimonio culturale per contribuire alla crescita economica e sociale del territorio. Nell’ambito dell’offerta museale, un approccio innovativo alla fruizione e valorizzazione foriero di interessanti sviluppi è la gamification: l’ingresso di dinamiche ludiche potrebbe facilitare la customer acquisition, l’engagment e la loyality. Tuo Mu...

Storie di Open Data: a Pompei conto alla rovescia -16 mesi

Il crollo della Schola Armorum nel Novembre 2010 è stato il primo di una serie di cedimenti strutturali che hanno interessato l’area archeologica di Pompei. Non è interessante la disamina delle cause in questa sede: ne sono state elencate moltissime ad ogni nuovo crollo, mancata esecuzione della manutenzione ordinaria, indebolimento delle strutture antiche causato dalle sovrastrutture in cemento r...

ArcheoFOSS 2014, Open Pompei c’e’!

Anche quest’anno ad ArcheoFOSS si è fatto il punto su quanto sia aperta la ricerca archeologica in Italia e quanto potenziale abbiano i dati aperti per migliorare la fruizione e valorizzazione del nostro patrimonio: qui il programma degli interventi. Le applicazioni GIS, le migrazioni verso sistemi open source, la creazione di Sistemi Informativi Territoriali, la riflessione sugli standard per la ...

Europeana 1914-1918 project: si vis pacem, memento bellum

È pure una bella illusione quella degli anniversari per cui quantunque quel giorno non abbia niente più che fare col passato che qualunque altro, noi diciamo, come oggi accadde il tal fatto, come oggi ebbi la tal contentezza, fui tanto sconsolato etc. e ci par veramente che quelle tali cose che son morte per sempre nè possono più tornare, tuttavia rivivano e sieno presenti come in ombra, cosa che ...