Autore: Gianni Marconato

Perche’ la Flipped Classroom e’ una pratica didattica debole?

Il lungo post in poche righe: “La Flipped Classroom è una pratica didattica utile, ma se la vogliamo assumere come sistema di concetti ed operatività per didattiche efficaci mi pare debole. In letteratura esistono da tempo numerosi concetti utili per ideare e realizzare azioni didattiche ricche che promuovono apprendimento significativo. Ad esempio quelli che si aggregano attorno al costrutt...

Perche’ a scuola si dovrebbero imparare cose che servono nella vita e non cose che servono a scuola?

Le indagini PISA, pur nella loro dichiarata parzialità che rende “audace” ogni diagnosi dello stato del sistema scuola e Istruzione di un Paese e ogni decisione terapeutica sullo stesso se fatta sulla base solo di quei dati, qualche indicazione ce la possono fornire su come e dove intervenire. Questo alla condizione che non si nutra la pretesa che si attivi, meccanicisticamente, un effetto benefic...

Requiem per i nativi digitali

Ognuno di noi ha le sue fisse, le sue ragioni di vita. La mia è quella di dimostrare, pratiche alla mano, che i nativi digitali non esistono. Missione nobile come quella di dimostrare che questi nativi esistono. Con questo post considero compiuta la mia missione e sulla questione ci metto definitivamente una pietra sopra: la pietra tombale. Non che dessi poco credito ai miei convincimenti, ma dopo...

Colonialismo digitale a scuola

Siamo in presenza di una forma di colonialismo digitale a scuola? Pare sia proprio così. Lo sostiene Roberto Casati sul Sole 24 Ore di ieri, domenica 12 maggio, citando uno studio di Marco Gui che ha analizzato (nel 2013) i dati PISA 2008. Datazione a parte (elemento che a mio dire non è del tutto irrilevante, considerato come le cose evolvano, non necessariamente in meglio, in questo campo). Pren...

Universita’ online: basta essere presenti sul web per rendere democratica l’istruzione?

Sempre più scuole ed universita’ hanno anche una presenza digitale: la rete viene utilizzata per proporre “a distanza” o interi corsi o loro parti. Il fenomeno più evidente di questo trend è rappresentato, oggi, dai MOOCs, Massive Open Online Courses, corsi offerti gratuitamente da numerose universita’ internazionali, tenuti da docenti di grido, frequentati (almeno all’inizio) da migli...