Pubblicazione digitale in HTML5, quali vantaggi

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  21 ottobre, 2016  |  Nessun commento
21 ottobre, 2016
pubblicazione digitale con htlm5PubCoder-1.5-e-qui

Visite: 788

Nell’articolo precedente abbiamo spiegato quali sono i vantaggi offerti dal formato HTML per l’editoria digitale, in questo articolo vedremo cosa è l’HTML e in che modo interagisce in una pubblicazione digitale.
L’HTML è un formato di file-testo con tag. Un file HTML contiene in genere solo il testo, ma ha la capacità di gestire anche immagini ed elementi multimediali, così come Stili CSS per formattare il layout e JavaScript per funzionalità interattive.
La versione più recente di questo formato è HTML5.
C’è un sacco di battage pubblicitario che circonda l’HTML5, che in realtà non è una svolta radicale rispetto all’HTML4. Come in passato, se avete utilizzato in qualche modo l’HTML, la struttura è sempre la stessa e utilizza i tag: <body>, <p> e <span>.

Vantaggi di HTML5 per la pubblicazione digitale

Tra i miglioramenti introdotti nell’HTML5 c’è il supporto per alcuni nuovi tag, molti dei quali sono utili per le pubblicazioni digitali. Vediamo quali sono:

  • Funzioni multimediali native – i nuovi tag <audio> e <video> consentono maggiori possibilità multimediali in HTLM (in passato ciò era possibile solo con dei plugin).
  • Font Embedding (incorporazione dei caratteri) – mentre il testo HTML non è così sofisticato come il testo in formato PDF, la possibilità di incorporare i font e controllare l’aspetto del testo ha fatto in modo che l’HTML possa produrre dei testi di bell’aspetto e pubblicazioni “più appetibili” graficamente.
  • Accesso offline – I contenuti di un sito web o di una Web App possono ora essere memorizzati nella cache in modo che possa essere visto su un dispositivo mobile che non è più collegato a Internet. Ovviamente la dimensione della cache dei device mobili è limitata e quindi il peso dei contenuti da scaricare influenza molto questo fattore.
  • Viewport e controllo dello zoom – il contenuto può essere scalato alle dimensioni dello schermo del lettore. L’utente può anche regolare lo zoom del contenuto, se lo si desidera.

pubblicazione digitaleQueste nuove funzioni permettono di realizzare pubblicazioni che sono veramente “digitali”, piuttosto che semplici copie “pixel-based” delle edizioni di stampa.

Nel prossimo articolo vi spiegheremo in che modo il formato HTML viene distribuito sui vari supporti.
Studio 361° è a vostra disposizione per maggiori approfondimenti dei temi legati al mondo dell’editoria digitale.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: