I vantaggi di utilizzare l’HTML nel digital publishing

Scritto da:     Tags:      Data di inserimento:  15 settembre, 2016  |  Nessun commento
15 settembre, 2016
digital publishing

Visite: 965

La maggior parte delle soluzioni utilizzate per fare digital publishing hanno adottato, fino a poco tempo fa, la tecnologia “pixel perfect“. Questo obbligava i publisher a creare diverse “rendition” per adattare, in modo adeguato, i contenuti alle diverse dimensioni e proporzioni degli schermi dei supporti di lettura.
Per cercare di limitare gli sforzi ed evitare stravolgimenti sostanziali per adattare i contenuti ai vari formati di lettura, i prodotti di tipo “magazine” e “brochure aziendali” venivano realizzate in formato “per tablet” evitando la versione “per smartphone” in quanto questi ultimi hanno un display con dimensioni troppo piccole per leggere layout elaborati o con grandi quantitativi di testo, immagini ed elementi interattivi.
Lo schermo piccolo obbliga a scelte idonee anche per la dimensione dei pulsanti ed altri gesti che, su un tablet, possono essere effettuati agevolmente, data l’ampia dimensione del display (superiore ai 7″).

Tuttavia, con l’arrivo e la distribuzione massiccia di “phablet“, le statistiche che dimostrano la maggior diffusione e crescita esponenziale di smartphone rispetto ai tablet hanno costretto i publisher ad alcune riflessioni.

digital publishing mobile

Nasce pertanto l’esigenza di poter realizzare pubblicazioni più flessibili, “cross-platform” che permettono al lettore di fruire i contenuti con un layout di alta qualitá, ma adattabile alla dimensione dello schermo di lettura, sia esso un tablet oppure un phablet o uno smartphone.
La risposta a questa esigenza nel digital publishing è l’uso del formato HTML o del formato HPub.

Cerchiamo di capire meglio i vantaggi di questi formati nel digital publishing

Iniziamo dal formato HTML.
Il formato HTML ha molti vantaggi rispetto ad altre opzioni di pubblicazione attualmente disponibili.
Ecco 10 motivi per utilizzare questo formato:

  1. Universale – HTML è di gran lunga il formato di contenuti più universalmente leggibile a disposizione (più che il formato PDF). HTML è il linguaggio del web, è supportato su tutti i dispositivi, e non sta scomparendo.
  2. Economico – HTML è relativamente poco costoso da produrre e in molti casi il costo di distribuzione è ZERO.
  3. Multimedia e Interattività – Tutto ciò che uno sviluppatore web può creare può essere inserito in una pubblicazione. IN5 supporta audio, video, interattività, animazioni e le funzioni di “Folio Overlays” disponibili in Adobe InDesign, senza scrivere una sola riga di codice.
  4. Flusso di lavoro e design – Gli strumenti sono ancora giovani, ma un bel layout può essere reso in HTML utilizzando strumenti visivi, senza codice di programmazione.
  5. Semplicità – Esportazione di contenuti HTML è più vicino ad una esportazione in formato PDF (vale a dire, un processo a passo singolo) che costruire un .Folio (per fare un riferimento al vecchio formato di Adobe). Una volta che il contenuto è HTML, può essere modificato direttamente.
  6. Proprietá dei Contenuti – Un flusso di lavoro HTML permette di mantenere la proprietá dei contenuti, piuttosto che riporli presso qualcun altro. Se avete bisogno di fare una modifica (ad esempio, aggiornare un copyright), è sufficiente aprire il file HTML in un editor di testo.
  7. Più semplice da estendere – Dal momento che il web è costruito su HTML, è facile trovare nuove funzionalità da includere in una pubblicazione: video di YouTube, Google Analytics, annunci, ecc.
  8. Dimensione più piccole dei file – Un formato come il .Folio utilizzato in passato da Adobe DPS creava immagini di ogni pagina della pubblicazione realizzata, oltre a creare immagini per le funzioni di Overlays, generando file molto pesanti da scaricare. Al contrario, il formato HTML è una traduzione più diretta delle risorse digitali.
  9. Caricamento progressivo dei contenuti – il formato HTML rende facile caricare il contenuto in modo progressivo, piuttosto che costringere l’utente all’attesa di scaricare tutto in anticipo per poi poter leggere.
  10. Il testo resta selezionabile ed accessibile – l’HTML permette di avete il testo selezionabile, e anche quando il testo è reso come immagine, per esigenze grafiche, può essere inserito del testo alternativo riconoscibile dai supporti di lettura.

Alcune soluzioni che utilizzano il formato HTML nel loro flusso di lavoro sono: IN5, Pugpig, Twixl Publisher ed Adobe Extension Manager. Ognuna di queste soluzioni ha caratteristiche diverse e deve essere approfondita nel dettaglio per verificare quale possa essere quella più adatta alle vostre esigenze anche in termini di costi.

Nel prossimo articolo vi spiegheremo in che modo il formato HTML interagisce in una pubblicazione digitale.

Vuoi saperne di più? Studio 361° è a tua disposizione per maggiori approfondimenti su queste tematiche.

Lascia un commento