Incontriamo gli esperti dell’e-commerce al Global Summit 2016

Scritto da:     Tags:      Data di inserimento:  21 giugno, 2016  |  Nessun commento
21 giugno, 2016
global summit 2016

Visite: 2509

Incontriamo gli esperti del commercio online al Global Summit 2016

Bentivoglio. Oggi parte la seconda edizione del Global Summit 2016, due giorni interamente dedicati ad E-Commerce & Digital.
L’evento mira a:

  • mettere in contatto gli esperti del mondo digital con le aziende che vendono beni e servizi online,
  • raccontare le evoluzioni dell’e-commerce direttamente dalla voce dei professionisti che operano dietro le quinte dei carrelli virtuali attraverso workshop tematici,
  • organizzare appuntamenti di business pianificati attraverso agende personalizzate one to one tra domanda e offerta del settore.

Il programma delle conferenze è denso di appuntamenti e ci sono interventi adatti a chi ha già fatto dell’ e-commerce il proprio business e a chi invece sta decidendo di affacciarsi per la prima volta alla finestra del commercio virtuale.

Primo giorno del #GlobalSummit2016 – 21 giugno 2016

Ecco un dettaglio di tutti gli interventi e i relativi relatori che si passeranno il testimone sul palco del Centro Congressi Zanhotel & Meeting Centergross che ospita l’evento.

Nel primo speech della giornata di oggi 21 giugno, Armando Garosci ci propone i pro e i contro della profilazione, aiutandoci a capire se i clienti sono tutti uguali. Beh spero che risposta sia NO, non mi piace essere categorizzata un utente come gli altri.

Seguono Francesco Paolillo e Andreas Cunial che daranno risposta alla domanda che tutti ci poniamo: come costruire una strategia digital per l’e-commerce.

Andrea Cavallazzi ci spiegherà perché il focus della progettazione di un sito e-commerce sono l’utente finale e le sue esigenze.

Sicuramente l’aula gestita da Andrea Farina e Davide Borra attirerà l’attenzione di molti presenti grazie ad una dimostrazione in diretta su come funziona il cervello umano e quali centri neuronali si attivano durante una esperienza di navigazione sul web.

Maurizio Prosdocimo definisce l’e-commerce come un ecosistema digitale, sono davvero curiosa di sentire cosa avrà da raccontarci.

Luca Targa invece ci insegnerà a vendere grazie all’arte della scrittura e della persuasione e, prima della pausa pranzo, Sebastiano Furio e Rinaldo Zambello ci mostreranno come individuare le fasi di business plan da verificare prima dell’apertura di un progetto di e-commerce.

Dopo il break la parola passa a Pietro Tibaldesch che affronterà la tematica di gestione delle vendite attraverso i market place, mentre Gabriele Travaglia dimostrerà alla platea che per aumentare le vendite all’estero è necessario accettare i metodi di pagamento più utilizzati nei paesi di destinazione.

Mi incuriosisce il titolo dello speech di Francesco Stolfo e Federico Pisani: “Chi è il vero boss?”. I due relatori ci spiegheranno che il consumatore può licenziare anche il presidente… vedremo…

Che sia utile imparare dai successi ma ancor di più dagli insuccessi lo sappiamo tutti, vedremo di cosa ci parlerà a riguardo Davide Cini nel suo intervento.

Molto interessane è la tematica portata da Luca Pacchiarini e Paolo Dagrada: le esperienze di acquisto sempre più veloci fanno la differenza.
Il primo intervento in rosa è l’ultimo della giornata: Alice Mazzoni si pone come obiettivo quello di fornire gli strumenti utili per valutare le strategie di business dei partecipanti.

Tutto il fitto programma dei workshop è ovviamente intervallato da incontri conoscitivi one to one tra le aziende espositrici e i partecipanti all’evento.

Secondo giorno del #GlobalSummit2016 – 22 giungo 2016

Ma domani? Cosa succederà?

Il secondo giorno, 22 giugno, si aprirà con una tavola rotonda moderata da Claudio Gagliardini sull’Ecommerce & User Generated Content.

Tornerà sul palco Luca Targa con un intervento incentrato questa volta sulla fidelizzazione del cliente già acquisito.

E i carrelli abbandonati? Possiamo recuperarli? Stefano Branduardi ci racconterà come.

Un workshop dedicato alla vendita in Europa non poteva mancare, Leonardo Pecchioli tratterà di fiscalità, prezzi e cultura.

Anche i comparatori di prezzo sono una vetrina importante per promuovere un sito e-commerce, Luca Giroletti ci racconterà quanto realmente funzionano e come sfruttarli al meglio, mentre Diego Semenzato prenderà la parola per parlare di Magento 2.

La mattinata si concluderà con un intervento intitolato “Shopping con un dito: ho già un sito Mobile Friendly, perché dovrei spendere per una APP?” in cui Giorgio Bignozzi, partendo dai dati presentati allo scorso E-Commerce Forum, ci spiegherà che avere un’APP significa incrementare le vendite online.

Anche le notifiche push sono un ottimo strumento per aumentare le vendite, ce lo racconterà Cristiano Puppin subito dopo pranzo.

Ancora una volta Luca Targa prenderà il microfono e ci mostrerà una piattaforma per organizzare campagne digitali e mobile friendly, poi con Gloria Cocchi impareremo a passare da un approccio orientato al prodotto ad uno orientato al brand.

Rinaldo Zambello e Pietro Pecchini parleranno di Design Thinking, mentre Edoardo Scognamiglio ci spiegherà il potere del video marketing.

I workshop si concluderanno con un intervento di Claudio Gagliardini che ci aiuterà ad identificare al meglio il target di riferimento di ciascun progetto e-commerce.

Un programma ricco di opportunità contraddistingue il Global Summit 2016, evento votato interamente:

  • a dare voce e credibilità ai professionisti qualificati che operano nei settori del mondo online: e-commerce, strategie digital, web marketing, advertising online, tecnologie IT,
  • a generare contatti mirati tra aziende interessate alla vendita online e esperti del settore.

Sono certa che il Global Summit 2016 non deluderà le nostre aspettative, anzi ogni imprenditore troverà di certo soluzioni interessanti per migliorare le performance del proprio shop online e porterà a casa – o meglio, in ufficio – qualche spunto interessante per aumentare le vendite e il fatturato del proprio sito e-commerce.

Lascia un commento