Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Aziende / in evidenza / Innovazione / Internazionalizzazione / Marketing / Start Up

7 consigli imperdibili per Aprire Attività alle Canarie

imprenditori-alle-canarie
5 minuti di lettura

Trasferirsi, Investire, aprire un’attività ed essere felici.

Trasferirsi Investire, aprire un attivitàDai che stai pensando anche tu ad aprire una tua attività! Il tuo pensiero è:
– “Mollo tutto e me ne vado! Piedi sulla sabbia e quando voglio mi faccio un tuffo nell’acqua cristallina!”-

Nonni che vanno al caldo e imprenditori intenzionati ad aprire attività alle Canarie! Questi i due mantra che leggo sempre più spesso sui post di Facebook, siti, blog e forum.

E allora parliamone SERIAMENTE, CONCRETAMENTE, CON LA TESTA SULLE SPALLE e con l’esperienza reale di chi ci vive!
Per uno come me che: “se ne va da 30 anni”, fa l’imprenditore e ha un duplice luogo di residenza: Italia e Canarie, penso sia il momento giusto per raccontare ciò che ho visto e vedo con i miei occhi.

Premesso che le Canarie sono piene di simpatici (e non) pensionati che si godono la bellavita da anni, il primo dato di fatto che pongo alla tua attenzione è che noi italiani arriviamo sempre dopo. Le Canarie da anni infatti sono piene di pensionati: tedeschi, inglesi, francesi.

Noi, o per meglio dire loro, quelli che hanno la fortuna di avere una pensione, arrivano adesso. Loro hanno scoperto che ci sono luoghi in cui si può stare meglio, con un buon tenore di vita, ad un minor costo e vicino alle famiglie d’origine. Questi luoghi famosi per chi ha letto le vicende di Colombo e delle sue Caravelle, sono a circa 4 ore di volo LowCost a prezzi – in alcuni periodi dell’anno – inferiori ad una Freccia Rossa Bologna-Milano.
Giudizio sintetico nella mia classifica personale: 10 & lode. Fate bene. Godetevi la pensione, il rhum miel, il mojo, la paella, i vini canari, i formaggi, il clima!

E gli imprenditori? Anche tu se ci stai pensando adesso, sei arrivato dopo. Pertanto la tua strategia sarà, imprenditorialmente parlando quella del FOLLOWER. Cioè quella che copia gli altri cercando di migliorare qualcosa!

Partendo dal presupposto che ci sono vari tipi di imprenditori, ti voglio raccontare di quelli che ho conosciuto personalmente in questi ultimi anni. Ah mi dimenticavo di dire che il mio primo viaggio in quel di Tenerife è stato nel 2000, che ho visitato praticamente tutte le isole (tranne Hierro in programma quest’anno), e che quando posso faccio come i pensionati: scappo dall’Italia e mi ritiro in quel di Fuerteventura che rimane la mia preferita perchè posso vivere “in ciabatte dienticando giacca e cravatta che sono la mia uniforme”.

Gli imprenditori che arrivano alle Canarie sono fantastici!

Racconto un semplice CASE HISTORY che chiarirà il senso di tutto l’articolo.
Conosciuto in un pub (gli italiani si riconoscono subito fra loro), l’imprenditore in questione era titolare in Italia di una ditta d’idraulica. Un artigiano con vari dipendenti, una separazione alle spalle, piuttosto stufo di pagare le tasse ad una classe politica che come sai si mangia senza produrre il 55% del tuo fatturato.
Che fare dunque? Ecco che parte il mantra dell’imprenditore del bel paese che va a vivere alle Canarie:

“Trasferirsi, Investire, Aprire un’Attività ed essere felici”.

Quindi cosa fa questo simpatico italiano? Molla tutto in Italia, sceglie su internet un Pub a Fuerteventura, si trasferisce, investe un po’ di soldi, apre un’attività alla sua ricerca della felicità.
Piccole note di cui tenere conto: “Senza conoscere la lingua, senza conoscere il luogo, senza agganci, senza conoscere la “movida”, senza conoscere il mestiere. Tanto siamo italiani! Siamo creativi e siamo in grado di fare qualsiasi cosa! Siamo imprenditori, nulla è impossibile tranne le imprese in cui ci ficchiamo inconsapevoli dei danni che faremo”.

L’ho conosciuto di questi tempi: a Pasqua un paio d’anni fa. L’ho rivisto a Settembre dello stesso anno. Ho ordinato una birra nel suo PUB FRONTEMARE. Non si ricordava di me ma ho fatto finta di nulla. Il locale era assolutamente vuoto (locale aperto su una zona di grande passaggio e ripeto fronte mare)… e il tempo di attesa per la birra era sufficientemente alto per decidere di non tornare più. Non parlo del servizio perchè sarebbe come sparare sulla Croce Rossa. Qualche settimana dopo mi hanno raccontato che l’imprenditore è sparito. Scappato, lasciando un po’ di debiti alle spalle e un po’ di gente abbastanza “adirata” per usare un eufemismo.

Ma questo non è l’unico esempio: potrei citare l’esempio del mito di “esportare la Piadina Romagnola” (per citare Samuele Bersani), locale durato forse 6 mesi o l’esempio del locale che oggi fa le peggior Piadine che abbia mai mangiato. D’altronde chi lo ha aperto credo sia di Brescia o di Bergamo dove senza dubbio hanno un tipo di cucina leggermente diversa dai romagnoli! Che dire quindi agli aspiranti imprenditori che arrivano alle Canarie ma non solo?

7 CONSIGLI IMPERDIBILI PRIMA DI PARTIRE:imprenditori-alle-canarie

1) PRIMA di decidere prenditi una pausa dall’Italia. Visita il posto, conosci le persone, cerca di capire i lati negativi. Non licenziarti!
2) SE PROPRIO HAI DECISO trovati un lavoro temporaneo e impara la lingua locale, impara i tempi della burocrazia e le leggi non scritte!
3) SE HAI POCHI SOLDI non investirli subito. Un’attività difficilmente decolla in poche settimane e le spese sono sempre tante!
4) ANALIZZA I CONCORRENTI e non credere che la tua IDEA sia per forza l’idea vincente sei un Follower ricordalo!
5) CREA UN TUO TARGET, i locali si assomigliano tutti. Tutti fanno le stesse cose, diversifica in modo intelligente. L’Italia è diversa dalla Spagna. Non credere che quello che funziona in Italia funziona nel resto del mondo!
6) FAI QUELLO CHE SAI FARE. Se sei un idraulico non sei un ristoratore. Prima di fare impara a fare. Vai la lavorare in un ristorante! Studia! Impara!
7) NON SEI IN VACANZA. Gli altri sono in vacanza. Tu NO! Tu hai aperto un’attività. L’unico vantaggio delle Canarie sono le tasse basse. Per sopravvivere anche qui devi lavorare!

Ora che hai compreso i 7 errori da evitare puoi decidere di venire alle Canarie con l’intenzione di aprire la tua attività.
Da parte mia ho finito, m’infilo la muta perchè sono pronto per andare a surfare!
PS: io la mia attività continuo a tenerla in Italia. Quando vengo alle Canarie lo faccio da turista!

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register