La nuova Open Innovation passa da Smau (e dal Premio Egov): la ricetta dell’a.d. Macola

Scritto da:     Tags:  , , ,     Data di inserimento:  23 settembre, 2015  |  Nessun commento
23 settembre, 2015
collage_MI_15_02

Visite: 2824

Un vero laboratorio di innovazione e un marketplace di opportunità di business dove scoprire, incontrare e acquisire nuove idee, progetti e partner strategici. A Smau Milano 2015, dove prenderà corpo anche il Premio Egov 2015, saranno le relazioni a fare la differenza. Perché la tecnologia, e le innovazioni, senza relazioni esterne sono nulle.

Sarà probabilmente per questo motivo che Smau oggi è la piattaforma di incontro e networking scelta ogni anno da 85.000 imprenditori, manager di aziende e pubbliche amministrazioni per innovare il proprio business.

“Ci sono segnali per i quali si sta configurando una nuova geografia dell’innovazione in Italia – conferma Pierantonio Macola, presidente e A.D. di Smau intervistato in esclusiva da Pionero-. Alcuni cambiamenti si sono consolidati, come la facilità di accesso alla tecnologia, visto che grazie al cloud vengono semplificati accesso e processo. Il secondo aspetto è relativo all’ecosistema delle startup in Italia che non riguarda solo la startup in senso stretto ma tutti gli incubatori, gli accelleratori e i governi regionali che sono chiamati, in base alla programmazione europea 2014-20, ad una muova modalità dell’Open Innovation con la quale si fa innovazione. Oggi si può fare allacciando relazioni all’esterno, è una metodologia che cambia tutto: pensiamo ad esempio a quanto fatto da Google con Android“.

Ci sono, in merito, dei dati incontrovertibili, provenienti dalla Digital Agenda for Europe, che certificano il paradosso tutto italiano: il Belpaese è terzultimo nei dati di economia digitale ma tra i primi per percentuale di innovazione proveniente dai territori. Ed è proprio qui che si vuole inserire il Premio Egov 2015, di scena nel pomeriggio di mercoledì 21 ottobre a Smau Milano (ISCRIVITI QUI).

slide-_CLOUD

Da un lato questo ecosistema delle startup ha bisogno di mercato, per cui molte di queste innovazioni nascono tra un innovatore del territorio e la PA Locale – continua Macola -. Qui l’obiettivo è creare un vero mercato dell’innovazione, dove queste innovazioni che nascono dai territori determinano un set di esperienza e soluzioni che dobbiamo raccontare a tutto il mercato. Si tratta di copiare e contaminare: queste attività non devono restare dei meri premi fini a se stessi, ma dei veri e propri centri di informazione. Queste esperienze le dobbiamo inserire in un contenitore più ampio, in maniera che diventino elementi a disposizione dello svecchiamento della nostra Italia. E’ il posto in cui incontri i tuoi futuri partner, non è questione di chi vince o no, ma di opportunità, di relazioni, di strette di mano: da qui poi si materializzerà l’innovazione“.

ISCRIVI IL TUO PROGETTO AL PREMIO EGOV 2015

ISCRIVITI E PARTECIPA A SMAU MILANO 2015

Lascia un commento