Il Comune di Monsummano Terme presenta la soluzione innovativa Pay Box

Scritto da:     Tags:  , , , , , , ,     Data di inserimento:  21 luglio, 2015  |  Nessun commento
21 luglio, 2015
paybox_monsummano

Visite: 1489

Lunedì 13 luglio scorso nel corso di un interessante conferenza stampa tenutasi presso il Salone Consiliare del Comune di Monsummano, il Sindaco (nonché Presidente della Provincia di Pistoia) Rinaldo Vanni ha presentato il progetto di adesione al Pay Box.

Siamo un Comune che percorre la strada del virtuosismo ed abbiamo trovato, con la soluzione Pay Box, il mezzo per semplificare la vita dei cittadini, per portare i servizi anche nelle frazioni più isolate e questo, in un momento in cui le Poste stanno dismettendo e chiudendo uffici, potrà essere una soluzione in aiuto alla comunità“, ha dichiarato il sindaco.

L’assessore alle Finanze e all’Innovazione, Simona de Caro, ha invece sottolineato la soddisfazione di aver creduto sin da subito al progetto intraprendendo rapidamente questa strada. “Il sistema Pay Box permette di ricongiungere direttamente i pagamenti con la parte amministrativa e in totale sicurezza. Si tratta infatti diagamenti riversati tempestivamente e direttamente nelle casse del Comune. Oggi partiamo con tre servizi, ma il sistema è modulare e ciò ci permetterà di attivarne nel tempo vari altri, in modo che i cittadini possano pagare, nei negozi di vicinato Pay Box, tutti i tributi ed i servizi locali“.

Rossella Parlanti di Confesercenti ha sottolineato invece come, attraverso il Pay Box si possa restituire al territorio una maggiore vivacità e solidità. “I negozi potranno avere più armi per un presidio attivo e non essere costretti alla chiusura“, ha tenuto a sottolineare Parlanti.

Roberto Casati, co-fondatore di Pay Box Srl ha voluto brevemente ricordare che Pay Box è l’unico sistema in Italia che può far pagare i cittadini attraverso negozi di vicinato, bar, tabaccherie, edicole, ecc., in un contesto di totale sicurezza per le parti coinvolte.

La ricevuta viene consegnata al cittadino solo dopo che il denaro incassato è stato bonificato presso la banca tesoriera del Comune e dopo avere aggiornato le banche dati ossia dopo che il debito è stato cancellato e non vi è il rischio di generare doppi pagamenti. Tale fondamentale circostanza garantisce l’assoluta e totale garanza sia per il cittadino e il Comune“, ha concluso Casati.

Per maggiori informazioni e dettagli:
Sito Ufficiale Pay Box
Pagina FB Pay Box

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: