Che mal di denti: estorsione da 22 mila euro su Facebook e Whatsapp!

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  20 luglio, 2015  |  Nessun commento
20 luglio, 2015
Falso dentista ricatta cliente

Visite: 1416

Whatsapp e Facebook non saltano alla ribalta solo per i numeri e le comunicazioni ma anche per gravi episodi di estorsione: in questo caso, un falso dentista torinese ha approfittato delle due app per estorcere circa 22 mila euro, a un paziente al quale aveva svolto degli interventi per 10 mila.

Per riscuoterli, il falso dentista (Salvatore F. di 45 anni) ha ingaggiato un’altra persona e ha minacciato la vittima su Facebook e Whatsapp. Dopo la denuncia della vittima, i Carabinieri hanno arrestato l’esecutore dell’estorsione e denunciato il falso dentista che deve rispondere anche di esercizio abusivo della professione medica.

Dopo aver effettuato gli interventi, il falso dentista avrebbe comunicato al paziente l’aumento esponenziale del costo (da 10 mila a 22 mila) minacciandolo ripetutamente, per interposta persona, su Whatsapp e Facebook: pare che i tre (falso dentista, vittima e anche scagnozzo ingaggiato per riscuotere il denaro) si fossero conosciuti in carcere dove il primo, che ha un diploma da odontotecnico, si trovava per truffa.

Una volta tornato in libertà, l’uomo si era messo a esercitare la professione di odontoiatra in modo abusivo. Le minacce, secondo quanto accertato dai carabinieri, erano iniziate a partire dallo scorso giugno. Il raddoppio della parcella, da 10mila a 22mila euro, era avvenuto “senza alcuna ragione” secondo il denunciante, che potrebbe avere subito danni irreversibili, tuttora da valutare, per gli interventi subiti ai denti.

Lascia un commento