Basta coi 16GB, iPhone 6S con scocca rinforzata parte da 32GB!! Ultimissime

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  20 luglio, 2015  |  Nessun commento
20 luglio, 2015
scocca_iphone6S

Visite: 6136

Se confermata sarebbe una vera bomba: iPhone 6s offrirà un modello base con 32GB di memoria integrata, non più da 16GB. Lo sostengono fonti provenienti dalla Foxconn, fornitore di Apple. Altre voci invece dicono che bisognerà attendere fino a iPhone 7, nel 2016, per il primo iPhone con minimo 32GB di storage integrato. Staremo a vedere, anche se la direzione ormai sembra presa.

Ma su cosa si basa la Foxconn per asserire questo? Sul packaging per i prossimi iPhone 6S e iPhone 6Plus, che non comprenderebbero le scritte “16GB di capacità“. Presumibilmente, gli adesivi sono solo per 32GB64GB128GB di memoria.

In realtà sull’argomento anche le recenti dichiarazioni di Phil Schiller, direttore marketing Apple, sono un po’ contrastanti: secondo lui, infatti, è vero che 16 GB al giorno d’oggi possono non bastare più, soprattutto se si installano applicazioni e giochi di importanti dimensioni, oltre che salvare musica, immagini e video ad alta qualità.

Ma la soluzione non sarebbe – sempre secondo il dirigente della Mela – lo spazio a disposizione nel modello entry-level, bensì gli utenti devono imparare ad utilizzare i servizi di cloud storage, come ad esempio iCloud, per conservare i loro documenti.

Giusto per completezza di informazione, va rimarcato che iPhone 6 e iPhone 6 Plus sono disponibili nelle varianti con 16GB, 64GB o 128 GB di storage integrato. E che quasi il 20% della memoria interna sul modello da 16GB iPhone 6 è occupato dal solo sistema operativo, lasciando all’utente circa 13GB di memoria disponibile.

In parole povere, se un utente utilizza il suo iPhone solo per telefonare o memorizzare un numero ‘ragionevole’ di foto (ma non di video) 16GB possono bastare anche bastare, ma se si scollina e si attinge dall’Apple Store per applicazioni di un certo tipo, ‘ti saluto’. I 16GB non bastano più, serve iCloud.

Il problema di iCloud è che non tutti i file possono essere conservati ‘sulla nuvola’. Se un utente vuole accedere, per esempio, a dei documenti salvati su iCoud e non si trova sotto copertura di rete mobile o non ha reti WiFi vicine, non può accedere al server esterno per aprire i file.

Scocca rinforzata

C’è anche un’altra novità su iPhone 6S: parrebbe infatti che la scocca del futuro Melafonino sarà rinforzata, questo in relazione ad un nuovo processo di fabbricazione scelto da Apple per garantire maggiore resistenza al consumatore finale. È quanto emerge dalle immagini di un leak, al momento non ancora pienamente confermato, del pannello posteriore di un esemplare iPhone 6S postato da Future Supplier.

Come sara’ iPhone 6S

Processore A9, RAM di almeno 2 GB e nuova fotocamera da 12 megapixel, sviluppata per essere particolarmente sensibile a qualsiasi tipologia di illuminazione. Queste le caratteristiche principali di iPhone 6S che dovrebbe essere lanciato il 24 settembre secondo tradizione Apple.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: