Apps & Mobile / Aziende / Beni comuni / E-commerce / in evidenza / Innovazione / Marketing

Viaggio premio: Amazon come Uber, i clienti faranno le consegne!

Viaggio premio: Amazon come Uber, i clienti faranno le consegne!
1 minuti di lettura

L’idea, se ci pensate, è semplice ma a suo modo geniale perché consente di ‘creare business’ tramite lo stesso business, il cliente finale. Amazon starebbe pensando – l’indiscrezione è del Wall Street Journal – a un servizio di consegna dove i fattorini saranno gli utenti stessi.

L’indiscrezione spiega anche come Amazon stia sviluppando un’app attraverso la quale reclutare e pagare persone comuni per fare le consegne invece che società specializzate. Porterebbero i pacchi in destinazioni che sono di strada al loro percorso. Così facendo Amazon riuscirebbe a ridurre i costi di spedizione che, oltre i 19 euro di ordine, sono completamente gratuiti per i clienti.

Il nuovo servizio Amazon si chiamerebbe “On my way” e prevedrebbe anche l’affitto dai negozi di utensileria e bricolage di aree in cui far stazionare le merci da consegnare. Sempre secondo il WSJ, il servizio darebbe ad Amazon un controllo più diretto delle consegne oltre a tagliare i costi del servizio, che lo scorso anno sono cresciuti del 31%.

Va detto, infine, che la strategia di consegna ‘alla Uber’ non è nuova per Amazon, visto che negli States è già attivo il recapito di cibo fresco e si sta sperimentando un sistema di spedizioni che prevede le consegne espresse direttamente nel bagagliaio dell’auto del cliente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>