Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Agenda Digitale / Beni comuni / Egovnews / in evidenza / Innovazione / Marketing

Modello 730 precompilato, chi sbaglia corregge una tantum

Modello 730 precompilato, chi sbaglia corregge una tantum
1 minuti di lettura

Il modello 730 precompilato si può correggere. Se lo inviate con errori e ve ne accorgete solo un un secondo momento, avrete la possibilità di reinviarlo ma solamente una volta ed entro date prestabilite. Lo ha stabilito una circolare/provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 9 giugno, che – visto il carattere sperimentale del modello 730 precompilato – vuole concedere una seconda chance a chi sbaglia.

Il nuovo invio

Il nuovo invio annullerà e sostituirà il precedente: l’Agenzia quindi offre la possibilità di correggere direttamente la dichiarazione inviata, senza la necessità di rivolgersi al Caf o a un professionista abilitato per la presentazione di un modello 730 integrativo o di presentare un modello Unico correttivo o integrativo.

È possibile, ad esempio, aggiungere degli oneri precedentemente dimenticati, modificare la dichiarazione a seguito delle rettifiche della Certificazione Unica comunicate dal sostituto d’imposta dopo il primo invio del 730 precompilato oppure inserire detrazioni non considerate precedentemente.

Come inviare il nuovo 730 precompilato

Per effettuare il nuovo invio è sufficiente accedere con le proprie credenziali all’area del sito internet dell’Agenzia delle Entrate dedicata al 730 precompilato, riaprire la dichiarazione già trasmessa, apportare le modifiche necessarie e quindi procedere all’invio della dichiarazione sostitutiva. La sostituzione della dichiarazione è ammessa, come indicato, una sola volta.

Quando inviare il modello

La nuova dichiarazione annulla e sostituisce integralmente il 730 precompilato già trasmesso e può essere inviata fino al 29 giugno. Solo i contribuenti che hanno presentato il 730 in assenza del sostituto d’imposta che effettua i conguagli utilizzando la procedura web resa disponibile dall’Agenzia e che abbiano trasmesso, entro il 16 giugno 2015, il modello F24 per il pagamento delle somme dovute, possono presentare il 730 sostitutivo entro il 21 giugno 2015.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register