Piu’ biscotti per tutti: da oggi o sei cookie o sei cotto (multe fino a 120 mila euro!)

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  3 giugno, 2015  |  Nessun commento
3 giugno, 2015
cookies-normativa-800x382

Visite: 3723

Siamo arrivati anche al giorno del cookie: è scaduto ieri, infatti, il termine concesso dal Garante della Privacy per regolamentare l’uso dei cookie, i piccoli file di testo che la maggior parte dei siti web installa sui computer dei visitatori, da una parte per profilarli e dall’altra per migliorarne la navigazione.

L’obbligo dei cookie rigenerati e comunicati in tutte le pagine del sito che li utilizza parte da oggi, 3 giugno, anche se la maggior parte dei siti si è già adeguata: il provvedimento in questione è il n. 229/2014 e si riferisce alle modalità per dare l’informativa e acquisire il consenso all’uso delle tecniche di profilazione. Si tratta del già ribattezzato Cookie Law.

Chi non comunicherà nella home page l’utilizzo dei cookie, rischierà una multa salata: per controllare infatti partirà una campagna ad hoc dal presidente dell’authority per la privacy, Antonello Soro, con ammende pecuniarie per chi non si adegua o per chi pubblica informazioni parziali.

Le multe per chi non si adegua

Testualmente, nel provvedimento del Garante si parla di “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie”, per il quale è stato dato un tempo ampio per l’adeguamento, prevede sanzioni da da 6 mila a 36 mila euro per chi omette l’informativa o la inserisce incompleta; da 10 mila e 120 mila euro per chi continua a sfruttare i cookie senza aver chiesto il consenso all’utente. Non solo: la mancata notifica dell’utilizzo dei cookies al Garante può essere sanzionata con una multa da 20mila a 120mila euro.

Cosa dice la legge sui cookie

Quando si accede alla home page o ad un’altra pagina di un sito web deve immediatamente comparire un banner ben visibile, in cui sia indicato chiaramente che il sito utilizza cookie di profilazione per inviare messaggi pubblicitari mirati, che consente anche l’invio di cookie di “terze parti”, ossia di cookie installati da un sito diverso tramite il sito che si sta visitando.

L’avviso deve contenere anche un link a una informativa più ampia, con le indicazioni sull’uso dei cookie inviati dal sito, dove è possibile negare il consenso alla loro installazione direttamente o collegandosi ai vari siti nel caso dei cookie di “terze parti” e l’indicazione che proseguendo nella navigazione (ad es. accedendo ad un’altra area del sito o selezionando un’immagine o un link) si presta il consenso all’uso dei cookie.

Cosa sono i cookie

cookie HTTP, più comunemente denominati cookies, sono righe di testo contenute in file di piccole dimensioni inviati da un server web (tipicamente, un sito web) a un client web, tipicamente un browser web impiegato per la navigazione online da postazione fissa o mobile.

Si dividono in due tipologie: i cookies persistenti sono una delle due categorie della famiglia dei cookies tecnici, utilizzati per il corretto funzionamento di alcune operazioni e per semplificare e/o rendere più sicure le operazioni medesime.

Sul sito del Garante della Privacy, è presente un video tutorial che spiega molto bene cosa sono i cookies e come disattivarli. Il video parte di una campagna informativa comprendente anche una scheda divulgativa e una lista di FAQ.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: