Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / Beni comuni / in evidenza / Innovazione / Marketing

La musica non basta, arrivano i video e le news: la svolta di Spotify

La musica non basta, arrivano i video e le news: la svolta di Spotify
1 minuti di lettura

Spotify è già abbastanza ‘famoso’ ma forse non quanto i suoi creatori speravano: ecco che arriva la diversificazione del prodotto, sempre rischiosa ma anche rivoluzionaria quando si va ad aggiungere ad un servizio che funziona, e molto bene (la musica in streaming) un altro altrettanto importante ma ‘precettato’ da alcuni competitor di livello assoluto come Youtube, Facebook e Vimeo (i video).

La domanda quindi è: Spotify che valore aggiunto darà coi suoi video in streaming? Perché ora non sono più rumors ma è ufficiale: il servizio di streaming ha annunciato infatti che i suoi nuovi servizi riguarderanno videoclip di case come la ABC, BBC, ESPN, NBC e Comedy Central.

Le motivazioni di questa scelta le ha spiegate il CEO Daniel Ek: Spotify ha raccolto una quantità di dati enorme sulle preferenze e le abitudini dei suoi utenti, utili per offrire una gamma di playlist non più indirizzate sui generi tradizionali (rock, country, hip hop), bensì sul mood, l’attività, l’orario della giornata.

Non solo: una delle sorprese riguarda l’esperienza d’uso della piattaforma durante il fitness e le sessioni sportive. Spotify attraverso la funzione “Running” utilizzerà infatti la propria cronologia per proporre i brani giusti per la corsa. La musica verrà combinata con quella scelta da DJ e compositori per fornire le migliori playlist. Questa funzione è disponibile anche in Italia.

Spotify, con lo streaming audio, ha realizzato un buon livello di affari: i numeri, riferiti a gennaio scorso, parlano di 60 milioni di utenti, di cui 15 milioni di abbonati a 9.99 dollari al mese.

Come funziona Spotify

Spotify è il servizio di musica in streaming più famoso al mondo, che permette di accedere a migliaia di brani musicali (italiani e internazionali di qualsiasi epoca) da computer, smartphone e tablet senza dover acquistare singolarmente canzoni o album.

Spotify è disponibile per Windows, Mac OS X e tutte le principali piattaforme mobile. La sua versione di base è completamente gratuita, grazie al supporto delle pubblicità, ma per sfruttare appieno tutte le sue funzioni (e liberarsi delle interruzioni pubblicitarie) occorre sottoscrivere un abbonamento mensile che costa 9,99 euro.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register