Liberta’ digitale a scuola: seminario gratuito a Fermo

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  14 maggio, 2015  |  Nessun commento
14 maggio, 2015
liberta_digitale

Visite: 1538

Sabato 16 maggio alle ore 10,00 presso l’aula magna dell’IPSIA “O. Ricci” di Fermo si terrà un workshop gratuito rivolto a docenti e studenti sul tema “Libertà digitale: cominciamo dalla scuola”. L’evento è organizzato da LibreItalia, FermoLUG e l’Istituto Professionale “O. Ricci” di Fermo.

L’obiettivo dell’evento è di formare e informare circa le opportunità legate all’uso del software libero a scuola, che porta i valori della conoscenza condivisa, della collaborazione, della condivisione. Oltre che, come detto da Renzo Davoli dell’Università di Bologna e riportato nella locandina dell’evento: “Occorre ripensare all’intero processo educativo: non possiamo permetterci di perdere la creatività delle giovani generazioni, è un tesoro troppo prezioso. In tutto questo il software libero c’entra“.

LUG-LibreItalia_Final_s

Dopo la presentazione dell’iniziativa da parte di Marco Alici, vicepresidente FermoLUG e socio LibreItalia, Italo Vignoli, fondatore LibreOffice e presidente onorario di LibreItalia, spiegherà i concetti di software libero, formati aperti e licenze Creative Commons. Poi sarà la volta di Sonia Montegiove, presidente LibreItalia, con un intervento finalizzato a spiegare le motivazioni per cui preferire il software libero a scuola; a seguire Marco Giorgetti, fondatore Perugia GNULug e socio LibreItalia, con consigli su programmi open source da usare a scuola e non solo; Andrea Colangelo, Debian e Ubuntu Developer e membro di FermoLUG, con casi concreti di migrazioni a software libero nelle scuole. A chiudere la mattina Osvaldo Gervasi, della facoltà di Informatica dell’Università di Perugia e fondatore LibreItalia, sul rapporto tra open source e sicurezza.

 

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: