Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Agenda Digitale / Competenze Digitali / Cultura digitale / Innovazione / Marketing

Progetto EMILIO: arriva la rivoluzione digitale nella scuola italiana

Progetto EMILIO: arriva la rivoluzione digitale nella scuola italiana
2 minuti di lettura

Si è conclusa la 9° Edizione Interattiva Partners Meeting, che si è svolta a Riccione il 16 e 17 Aprile scorso, presso il Parco Oltremare. La manifestazione, che costituisce da anni un punto di riferimento per gli addetti al settore della formazione online, è stato organizzato da Interattiva, azienda leader sulla formazione e-learning.
In Italia il mercato dell’e-learning è in piena crescita, aumenta, infatti, l’esigenza di queste nuove tecnologie e metodologie formative, ad oggi l’e-learning vale sul mercato circa 500 milioni di euro. L’incontro ha offerto l’opportunità di riflettere sul ruolo dell’e-learning nel mercato della formazione e di presentare i nuovi progetti pensati per le imprese, per gli operatori socio sanitari e per le scuole.

Tra i programmi più interessanti, il progetto sulla scuola che si divide in due settori: progetto EMILIO che è in grado di fornire delle piattaforme dedicate ed esclusive per il recupero dei debiti formativi per il biennio delle superiori, e il progetto Docenti  in sinergia con IRSAF – UNI TELMA – SAPIENZA per erogare master ai docenti al fine di fornire crediti CFU e / o punteggi utili per le graduatorie interne dell’istituto.

Emilio rappresenta la rivoluzione digitale nel mondo delle scuole. Il progetto è nel segno del piano di formazione e di innovazione gestito e dettato da Europa 2020. La Comunità europea per rafforzare il suo mercato interno mira anche alla trasformazione digitale e per fare questo sta promuovendo tutte quelle attività che favoriscono la formazione e-learning già nelle scuole primarie. Per questo è strategico essere i primi a fornire questo servizio, con la banda ultra larga la rivoluzione digitale subirà un’accelerazione, chi c’è c’è e chi non c’è, non ci sarà!“. – Ha spiegato Roberto Nardella, Presidente CDA Interattiva.

Su 2 milioni e 600 mila ragazzi che frequentano le superiori, il 34% sono o respinti o rimandati a settembre e comunque entrambi devono recuperare debiti. Con l’e-learning è possibile abbattere i costi con un notevole risparmio per le famiglie, con poche decine di euro si possono attivare le ripetizione online, inoltre, i contenuti sono interamente gestiti dai docenti che possono verificare in ogni momento le condizioni di apprendimento ed i risultati, infine, la piattaforma invia periodicamente dei messaggi ai genitori dei ragazzi per renderli sempre aggiornati.
Nel corso della manifestazione sono state presentate anche le nuove modalità di erogazione della formazione: la m-Learning – formazione su smart e tablet; Self Placed Platform – un grande servizio per le imprese: dare la piattaforma (didattica e gestionale) personalizzata in uso gratuito, gestita da remoto, per una formazione a consumo e ad hoc; Formazione in cluod – Interattiva porterà la formazione in cloud in sinergia con partner tecnologi a livello internazionale.

Interattiva può contare su: 70 centri di eccellenza in Italia in forma franchising, 550 titoli di percorsi formativi, 8 piattaforme informatiche, 8 aree di intervento ( sicurezza, management, lingua, sanità, professionisti tecnici, professionisti commerciali e fiscali, informatica, scuola e master). Interattiva, inoltre, vanta partners internazionali sulla formazione manageriale e una grande officina di contenuti, con esperti decennali nella formazione, un’azienda già accreditata per la formazione continua  in tutti gli ordini professionali.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register