Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Le chiamate Whatsapp sono anche su iPhone! Ecco come attivarle e togliere la spunta blu

Le chiamate Whatsapp sono anche su iPhone! Ecco come attivarle e togliere la spunta blu
1 minuti di lettura

Le chiamate Whatsapp arrivano anche su iPhone: l’app di messaggistica californiana, che ‘fa’ 800 milioni di utenti attivi al mese, ha rilasciato infatti un nuovo aggiornamento – la versione 2.12.1 – per iOS, grazie al quale arrivano le chiamate VoIP tramite rete cellulare o WiFi.

L’aggiornamento relativo alle chiamate Whatsapp comprende anche, all’interno delle singole chat, un nuovo tasto rapido per accedere alla fotocamera e catturare foto e video oppure scegliere foto e video dal rullino fotografico.

Non solo: è possibile anche inviare più video contemporaneamente e ritagliare o ruotare i video prima di inviarli. L’aggiornamento riporta anche la possibilità di modificare i contatti direttamente dall’applicazione e la possibilità di disattivare la conferma di lettura dei messaggi nel menù relativo alla “privacy” (disattivazione della doppia spunta blu).

Come attivare le chiamate Whatsapp

Per attivare la funzione chiamate Whatsapp sul vostro iPhone dovrebbe essere sufficiente aggiornare l’applicazione, anche se non è detto che la funzione sarà immediatamente disponibile. Se infatti l’aggiornamento è già disponibile e lo potete scaricare, è altrettanto vero che l’azienda ha chiaramente affermato che “la funzione Chiamate Whatsapp sarà rilasciata gradualmente nel corso delle prossime settimane“.

Non è quindi questione di ‘farsi chiamare’ da un’altro utente – come originariamente funzionava su Android prima dell’attivazione generalizzata -, ma di aspettare e basta: starà a Whatsapp abilitare le chiamate vocali, l’utente non ha altre possibilità.

Addio spunta blu

Come accennato sopra, l’aggiornamento 2.12.1 comprende anche l’eliminazione della notifica della spunta blu per i messaggi letti, come già possibile su Android: in questo modo gli altri non sapranno se abbiamo davvero visionato ciò che hanno scritto ma allo stesso tempo noi non potremo avere la certezza della lettura dei messaggi inviati ai nostri contatti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>