Certificazione Unica 2015: niente paura ci pensa l’Inps. Ecco come richiederla

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  9 aprile, 2015  |  Nessun commento
9 aprile, 2015
certificazione-unica-2015

Visite: 2233

Prima di tutto il problema/novità: la certificazione unica 2015 - detta anche CU - sostituisce per legge (decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175) sia il CUD sia le certificazioni che il sostituto d’imposta annualmente è tenuto a rilasciare ai vari contribuenti.

Il che ha causato scompensi e paure nel contribuente medio (lavoratore dipendente, autonomo, pensionato): ecco perché l’Inps ha diramato la circolare n. 71 dell’8 aprile sulle Modalità di rilascio della Certificazione Unica 2015, in modo da fugare i dubbi e chiarire tutte le problematiche esistenti.

Prima di tutto, però, vediamo cosa contiene la Certificazione Unica 2015:

  • redditi di lavoro dipendente (e assimilati);
  • redditi di pensione;
  • redditi di lavoro autonomo;
  • provvigioni;
  • redditi diversi.

Con la circolare in esame, quindi, l’Inps ha ritenuto opportuno illustrare le modalità attuative relative al rilascio della Certificazione Unica 2015 e i diversi canali a disposizione dell’utenza, in continuità con quanto già previsto lo scorso anno per il CUD.

Il rilascio telematico (chi fa da sé fa prima e fa per tre)

Gli utenti in possesso di PIN (si ottiene così) possono scaricare e stampare la Certificazione Unica 2015 dal sito www.inps.it:

  • cliccando sul banner “Certificazione Unica 2015″ pubblicato con evidenza nella home page;
  • accedendo al menu “Servizi per il cittadino” > (PIN) > Certificazione Unica 2015;
  • accedendo al menu “Elenco di tutti i servizi” > Certificazione Unica 2015.

Ai cittadini in possesso di un indirizzo di posta elettronica CEC_PAC, noto all’Istituto, la Certificazione Unica 2015 viene comunque recapitata alla casella PEC corrispondente. I cittadini che hanno indicato un indirizzo di posta elettronica ordinaria (non certificata) all’atto della richiesta del PIN sono informati via email della disponibilità della Certificazione Unica sul sito dell’Istituto.

Le alternative per ottenere la Certificazione Unica

  • Servizio erogato dalle strutture territoriali dell’Istituto;
  • Postazioni informatiche self service tramite PIN;
  • Posta Elettronica sia per cittadini in possesso di indirizzo di posta elettronica certificata (indirizzo richiestaCertificazioneUnica@postacert.inps.gov.it al quale far pervenire la relativa istanza scansionata corredata di copia del documento di identità del richiedente) sia tramite posta elettronica standard, allegando alla comunicazione istanza scannerizzata nella quale va indicato anche il numero di posizione della pensione presente nel cedolino ovvero con riferimento alla  prestazione temporanea percepita nell’anno di riferimento, il numero della matricola aziendale, oltre che copia del documento di identità;
  • Patronati, centri di assistenza fiscale (CAF), professionisti abilitati all’assistenza fiscale: la visualizzazione della Certificazione Unica 2015 da parte degli intermediari è subordinata all’acquisizione di una specifica delega o mandato di assistenza e al possesso di alcuni dati riguardanti il cittadino.
  • Comuni ed altre Pubbliche Amministrazioni abilitate: è possibile se le PA in questione hanno  sottoscritto un protocollo con l’Istituto per l’attivazione di un punto cliente di servizio.
  • Sportello Mobile per utenti 85enni titolari di indennità di accompagnamento, speciale o di comunicazione 
  • Pensionati residenti all’estero: fornendo i propri dati anagrafici e il numero di codice fiscale, ai seguenti numeri telefonici dedicati: 0039-06.59058000 – 0039-06.59053132
  • Spedizione della Certificazione Unica 2015 al domicilio del titolare: l’articolo 1, comma 114, della legge 24 dicembre 2012, n. 228, prevede che gli enti previdenziali rendano disponibile la certificazione in modalità telematica e che rimanga nella facoltà del cittadino richiedere la trasmissione in forma cartacea, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

Lascia un commento