Apple Watch: sogno o son desto? La sfida dell’orologio smart (parte seconda)

Scritto da:     Tags:  , , ,     Data di inserimento:  10 marzo, 2015  |  Nessun commento
10 marzo, 2015
Tim-Cook-Apple-Watches

Visite: 1388

Apple Watch è uscito, con scheda tecnica ampiamente confermata e prezzo di base fissato a 349 dollari: la ‘Mela’ ha fissato la data di uscita, il prossimo 24 aprile, e i 9 Paesi dove l’orologio smart sarà messo in commercio inizialmente ossia Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, Regno Unito e Stati Uniti. L’Italia, quindi, dovrà aspettare.

Tim Cook ha parlato dei suoi sogni da bambino, ma aldilà di tutto bisogna partire da un preciso dato di fatto: gli smartwatch esistono da circa due anni – chiedere a LG e Samsung per referenze – e sin qui non hanno funzionato. Per cui la vera sfida da vincere, per Apple, è quella di convincere l’utenza che l’orologio collegato all’iPhone abbia un senso di esistere.

Funzionalita’

Cosa si può fare con Apple Watch? Ricevere tutte le notifiche che arrivano dall’iPhone e dunque messaggi, chiamate (si può rispondere sfruttando la connessione con il telefono), social network.

La durata della batteria è di 18 ore per un utilizzo tipico. Per Apple Watch sarà necessario iOS 8.2, che è già disponibile. Poi ci sono le funzioni “che migliorano la vita“, per restare sulla parole di Cook, ossia gli activity tracker (contapassi, app per la corsa ma nessun gps integrato, battito cardiaco) e alcune app popolari già installate come ad esempio Uber e Shazam.

Con Apple Watch inoltre si potrà passare il controllo in aeroporto mostrando il codice direttamente dal polso e si possono fare i pagamenti con Apple Pay. Oppure aprire la porta del proprio box di casa. Non si parla, però, dall’orologio, insomma chi sognava di fare come Diabolik ed Eva Kant rimarrà un po’ deluso.

Collezioni e prezzi

Apple Watch è disponibile in due misure, 38 mm e 42 mm e in tre diverse collezioni, Apple Watch Tradizionale, Apple Watch Sport e Apple Watch Edition.

  • Tradizionale, con cassa in acciaio inossidabile o inossidabile nero siderale ed eleganti cinturini e bracciali;
  • Sport, con cassa in alluminio anodizzato color argento o grigio siderale, vetro Ion-X rinforzato e cinturini colorati;
  • Edition, con cassa in oro giallo o rosa 18 carati, cristallo di zaffiro, cinturini e chiusure elaborate. Restano ancora da scoprire i prezzi di acquisto delle varie release e la possibile proposizione di versioni speciali.

I prezzi:  Apple Watch Sport costerà 349 dollari per il modello più piccolo, mentre la versione tradizionale 549 dollari. Chi vorrà ‘sbocciare’ con la versione oro dovrà sganciare almeno diecimila dollari.

Considerazioni

A livello tecnico, rispetto agli smartwatch Android non ci sono rivoluzioni.  Il menù è semplice, in chiaro stile Apple. Si può comandare toccando lo schermousando la corona digitale oppure un tasto appena sotto. La corona digitale permette soprattutto di fare gli zoom ed è utile per un display così piccolo, specie per trovare le app dallo schermo principale.

L’idea di Apple Watch è che dipende dall’iPhone, ne è strettamente collegato, e comunque è di tendenza: Apple punta a tutti gli utilizzatori di iPhone, senza distinzioni. Bisognerà capire se, prima di tutto, chi ha già un bell’orologio lo vorrà sostituire con questo. Che segna anche l’ora, si, ma come puro optional…

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: