Galaxy 6 Edge sbanca il #MWC15: le curve funzionano sempre

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  8 marzo, 2015  |  Nessun commento
8 marzo, 2015
Samsung-Galaxy-S6-Edge2

Visite: 1743

Le ‘curve mozzafiato’, si sa, funzionano sempre. Ecco perché Samsung, quasi senza volerlo (o senza accorgersene), ha messo li il device migliore della sua storia, tornando competitiva anche se opposta alla regina Apple. Il Samsung Galaxy 6 Edge non è solo il miglior smartphone del #MWC15 (Best New Handset, Tablet or Device) ma è probabilmente il più degno rivale di iPhone 6 e 6 Plus.

Esteticamente molto bello, lo schermo che da entrambi i lati si curva dolcemente, il bordo in alluminio e alcune funzioni in più, comprese le scorciatoie su rubrica e chiamate, et voilà, dopo tanto tempo uno smartphone ‘sa’ di innovativo per davvero.

Le differenze tra Galaxy 6 Edge e Galaxy 6 sono, per il resto, minime se non nulle. I due terminali sono praticamente identici guardando alle due schede tecniche: schermo da 5.1 pollici Quad-HD, processore octa-core Exynos 7420, 3 GB di RAM, fotocamera da 16 MP.

Altre piccole differenze: sul Galaxy 6 Edge la batteria è leggermente meno potente (2.550 mAh contro 2.600 di S6) e, proprio per effetto delle curvature, la versione Edge è leggermente più spessa ma meno alto e meno largo.

La principale differenza è quindi lo schermo curvato su entrambi i lati. Che però fa aumentare il prezzo: ancora l’ufficialità non c’è ma costerà – la versione base – 849 euro contro i 749 di Galaxy S6.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: