Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Android Lollipop, altro giro altri regali: ok su Galaxy S4 (tutti), Note 3 Usa e S5 Active (tutti). Ma il Note 4?

Android Lollipop, altro giro altri regali: ok su Galaxy S4 (tutti), Note 3 Usa e S5 Active (tutti). Ma il Note 4?
1 minuti di lettura

Pare che Android Lollipop sia arrivato su due device ‘contestatissimi’, ossia Samsung Galaxy S4 e Samsung Galaxy Note 3, oltre che su Galaxy S5 Active. Partiamo da S4: elle ultime ore Samsung ha rilasciato ufficialmente i sorgenti Kernel dell’aggiornamento Android Lollipop (GT-I9505) riportanti la medesima numerazione della rom XDA, confermando di fatto, che si tratta della rom ufficiale.

Numericamente parlando, si tratta della rom I9505XXUHOA7 la quale è destinata alla Germania, che è completamente localizzata in italiano e compatibile con i dispositivi venduti da Samsung nel nostro paese. Va comunque ricordato che l’aggiornamento è disponibile per i modelli unlocked britannici e può essere installato via OTA o tramite ODIN (qui il link).

Passiamo ai Galaxy Note 3 e Note 4, i veri pomi della discordia: SamMobile ha confermato che l’aggiornamento Android Lollipop è arrivato sui Note 3 brandizzati T-Mobile negli Usa. In Italia, però, ancora ‘ciccia’: ad oggi infatti hanno ricevuto l’aggiornamento (lo scorso 23 febbraio) soltanto gli utenti del Note 3 brandizzato Vodafone.

Tutti gli altri attendono, proprio come i possessori di Note 4: per arrivare ad un perfezionamento della versione Android Lollipop, si sta ritardando sin troppo. Pare che il mese di marzo possa essere quello della vera svolta, come indicato dalla tabella di marcia presentata a fine novembre da SamMobile, secondo cui i vari top di gamma Samsung avrebbero ricevuto la Android Lollipop entro il primo trimestre del nuovo anno.

Sta ottenendo in queste ore infine il suo aggiornamento, finalmente, Samsung Galaxy 5 Acitve: il device, sul mercato da metà 2014, riceverà un update Android Lollipop di circa 1.4 GB, la build è siglata G870FXXU1BOB4 e sembra che i primi rollout siano iniziati dal nord Europa.

8 Comments

  1. Le cose sono 2: o si sta facendo un porting della nuova touchwitz oppure si vuole usare una versione piú avanzata di android visto che il note 4 funziona già molto bene.

    Reply
    • A questo punto spero proprio come dica tu vista la estenuante attesa.

      Reply
      • Le mie sono supposizioni ma secondo me ci sono dei dubbi su cosa fare in casa Samsung. In Germania è già uscito e il motivo di bloccare tutto non ha senso. Certo da ex possessore di S3 mi sono abituato alle delusioni ma stavolta voglio essere ottimista: il note 4 prima o poi riceverà un ottimo aggiornamento.

        Reply
        • Sono ex possessore di S3, Note2, ora posseggo Note 4 e Note 10.1 che pure è fermo da una vita, purtroppo anche se è brutto dirlo, la Apple sotto il profilo aggiornamenti, è tutt’altre storia (mi rendo conto che Android gira su molte altre case costruttrici). Pensa che sul Note 10.1 hanno ricevuto gli aggiornamenti kitkat circa un anno fa, in Italia tutto fermo. Per il prossimo acquisto valuterò se continuare con Samsung.

          Reply
          • Ieri cercavo se aggiornare o meno l’ipotesi 4s della mia ragazza a io 8.1.3… nel frattempo pensavo al mio s3 bloccato alla 4.3. Ora capisco che è molto meglio avere un telefono fermo ad un vecchio aggiornamento che avere un vecchio telefono che aggiornato all’ultima versione del SO si rende inutilizzabile. La apple ti convince che il tuo telefono non va più e ti costringe a comprare il nuovo prodotto a 800€… il mio s3 va ancora e meglio del 4s di cui ho detto. Detto questo Apple non è per niente meglio di Samsung. .. per me 🙂

      • Speriamo…

        Reply
    • Spero che stiano perdendo tempo per mettere la nuova TouchWiz perché non è possibile che sto telefono non lo hanno ancora aggiornato…

      Reply
  2. Si dovrebbe però pensare e sviluppare prima per i top di gamma.

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>