Tempistiche Android Lollipop: Galaxy S5, S4, Note 3, Htc One, Nexus 5, LG G2

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  26 febbraio, 2015  |  Nessun commento
26 febbraio, 2015
android-5-lollypop

Visite: 8023

Tutti vogliono l’aggiornamento Android ma l’aggiornamento Android non è per tutti, o almeno non subito. Le tempistiche Android Lollipop 5.0.2 si allungano per diversi device mentre altri, come il Galaxy S5, lo hanno ricevuto in tutte le possibili varianti (upgrade scaricabile per i modelli no brand e per quelli con logo Vodafone, 3 Italia, Wind e Tim).

Planiamo su Galaxy S4: l’aggiornamento sta per arrivare, ma il ritardo del roll out negli Usa conferma che probabilmente le tempistiche Android Lollipop sono legate a quelle del Note 3, sul quale è in corso una polemica furente. Pare che negli Usa sia stato annunciato il roll out dall’operatore Sprint, mentre in Europa c’è chi ha segnalato la disponibilità via Kies per il Note 3 versione Vodafone (sigla dell’aggiornamento N9005XXUGBOA5).

Passato il versante Samsung, entriamo nelle tempistiche Android Lollipop per device HTC: è notizia fresca quella dell’aggiornamento ufficiale di HTC One M7, partito dal Canada ma a cascata già in rilascio in tutta Europa, Italia compresa. La build ufficiale è la 7.19.401.2. Il changelog fa riferimento alla nuova versione del sistema operativo Android, con le ‘famose’ novità dell Blocco Schermo e della gestione delle Notifiche, un rinnovamento della gestione app recenti e l’introduzione delle funzionalità di ricerca nelle impostazioni.

Per quel che riguarda le tempistiche Android Lollipop su Nexus 5, qui siamo già proiettati alla versione 5.1 del Robottino.

Chiusura con LG G2, per cui c’è la conferma che l’aggiornamento Android Lollipop avrà la stessa interfaccia di LG G3. In realtà, è già possibile procedere con l’installazione di una speciale custom ROM basata sulla versione versione XenonHD, che – stando ai primi feedback – sarebbe priva di bug tanto gravi da compromettere la stabilità e le performance del device. Anche se non sono segnalati alcun tipo di malfunzionamenti, meglio prestare attenzione perché non è una versione ufficiale ma uno sviluppo.

I requisiti necessari per procedere con l’installazione sono:

  • autonomia della batteria superiore al 60%,
  • driver installati sul computer
  • modalità debug USB attiva
  • bootloader sbloccato
  • presenza dei permessi di ROOT e di una recovery personalizzata installata

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: