Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Il mistero delle chiamate vocali Whatsapp: ecco cosa c’e’ di vero

Il mistero delle chiamate vocali Whatsapp: ecco cosa c’e’ di vero
2 minuti di lettura

“Al mio segnale, scatenate l’inferno”. Qui però di gladiatorio ancora non c’è granchè, seppur le chiamate vocali Whatsapp continuino a tornare d’attualità ogni qualvolta qualche altro sistema di messaggistica si aggiorna (vedi ad esempio Telegram) e rischia di minare l’egemonia della cornetta verde.

L’ultimissima su Whatsapp, che sta popolando la rete e tutti i social network, è appunto la presunta abilitazione delle chiamate vocali (lo stesso sistema VoIP di Skype e Viber, tanto per citarne due): ci sono siti specializzati e anche alcuni utenti che pubblicano la schermata della nuova e attesa funzione sulle chiamate, e addirittura pare che un utente Reddit sia stato in grado di ottenere la funzione attivata sul suo numero.

chiamate-whatsapp-620x327

Ok, tutto molto bello, ma sul blog ufficiale di Whatsapp per adesso non c’è nulla. Ed è solo questa la fonte che sblocca nuove funzionalità, proprio come fatto di recente per l’utilizzo sul web. Quindi, cosa c’è di vero sulle chiamate vocali Whatsapp? L’unica cosa certa è che la funzione chiamate vocali Whatsapp esiste in versione beta ma non è ancora in fase di rilascio ufficiale.

Per ora sembra che l’app di messaggistica stia distribuendo l’aggiornamento lentamente e da quel che si percepisce in rete, le uniche persone che stanno ricevendo l’abilitazione della funzione sono coloro che vengono chiamati da qualcuno che ha già attiva la funzione.

Pertanto, potrete attivare la funzione chiamate vocali Whatsapp se e solo se, avendo installato l’ultima versione sul vostro smartphone, verrete chiamati da qualcuno via Whatsapp (…) oppure quando la stessa Whatsapp rilascerà l’APK ufficiale.

Abilitare la funzione chiamate vocali manualmente

In alternativa, potete fare tutto manualmente a vostro rischio e pericolo, proprio come ha fatto l’utente di Reddit di cui parlavamo sopra. Però dovete possedere uno smartphone Android con i permessi di amministratore sbloccati (con root), la versione Whatsapp 2.11.508 o successiva (scaricatela qui) e un emulatore Android.

Inoltre, considerate che il servizio non funziona nel 100% dei casi e inoltre è necessario abilitare la funzione ogni volta che si usa l’applicazione.

A questo punto potete aprire il terminale dal telefono e inserire il codice HTML su am start -n com.whatsapp/com.whatsapp.HomeActivity: Whatsapp dovrebbe avviarsi con il servizio di chiamata abilitato.

Ricordiamolo ancora: le chiamate vocali Whatsapp possono essere fatte solo ad altre persone che abbiano la stessa funzione attiva (e cioè che ha seguito queste istruzioni).

1 Comment

  1. http://www.spiare-whatsapp.com il sito spia per whatsapp

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>