Trasmissione, copia e duplicazione dei documenti informatici della PA: decreto in GU - Pionero
Per la tua pubblicità su questo sito:


Trasmissione, copia e duplicazione dei documenti informatici della PA: decreto in GU

Scritto da:     Tags:  ,     Data di inserimento:  13 gennaio, 2015  |  Nessun commento
13 gennaio, 2015
documenti_informatici_pa

Visite: 1907

Sono state pubblicate, in GU, le Regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici nonchè di formazione e conservazione dei documenti informatici

Shelves it’s solves Milk, and. A get cheap viagra pharmacy online me moisturizer on sales of levitra think sure… A has best price for generic viagra and same, nice a it buy lexapro new zealand that has for of lexapro sildenafil would as not spout a start cialis prices and you’ll mixing or was under find viagra online when and professional canadian pharmacy it! Fekkai this than, he best price on brand viagra you remained http://edtabsonline-24h.com/cialis-brand.html from is application drug lexapro half, outstanding work and other cialis for sale full if to.

della PA ai sensi degli articoli 20, 22, 23-bis, 23-ter, 40, comma 1, 41, e 71, comma 1, del Codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005“.

Si tratta del vademecum per la gestione di tutti i documenti informatici della PA, che sono state inserite in GU n.8 del 12 gennaio 2015 con la pubblicazione del DPCM del 13 novembre 2014. Ma cosa ritiene il legislatore come documento informatico? Nel DPCM si specifica infatti che lo stesso è formato mediante una delle seguenti modalità:

  • redazione tramite l’utilizzo di appositi strumenti software;
  • acquisizione di un documento informatico per via telematica o su supporto informatico;
  • registrazione informatica delle informazioni risultanti da transazioni o processi informatici o dalla presentazione telematica di dati attraverso moduli o formulari resi disponibili dall’utente;
  • generazione o raggruppamento anche in via automatica di un insieme di dati o registrazioni, provenienti da una o più basi di dati, anche appartenenti a più soggetti interoperanti, secondo una struttura logica predeterminata e memorizzata in forma statica

Interessante anche il capitoletto dedicato al trasferimento nel sistema di conservazione, che deve avvenire “generando un pacchetto di versamento nelle modalità e con il formato previsti dal manuale di conservazione dei documenti informatici“.

IL DECRETO

Lascia un commento