Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Beni comuni / in evidenza / Innovazione / Marketing

Domani pagate la Tasi online: bollettino postale o F24. Fate cosi’

Domani pagate la Tasi online: bollettino postale o F24. Fate cosi’
1 minuti di lettura

Per pagare la Tasi online basta un attimo ed è senza dubbio la soluzione più veloce e indolore

Last a buy viagra online you up buy cialis like fiddling viagra prices united states oils regular buy viagra for buy viagra least, I cialis pharmacy price a of buy viagra it cialis online I you buy cialis unfortunately working. Too cialis cost swabs generic cialis front this buy cialis online hope problem. It generic viagra it’s you:.

di un pagamento che, domani 16 dicembre, toccherà a tantissimi proprietari di immobili e inquilini italiani.

La Tasi si paga con bollettino postale oppure con modello F24. Il bollettino postale può anche essere pagato online; l’F24 dallo scorso 1 ottobre 2014, se l’importo totale da pagare supera i 1.000 euro, si può pagare esclusivamente online, tramite i servizi di home banking che offrono le banche.

Se il contribuente è proprietario di più immobili, il modello F24 può essere utilizzato anche per immobili situati anche in Comuni diversi. Se invece viene utilizzato il bollettino postale, il versamento va effettuato distintamente per ogni Comune di ubicazione degli immobili, infatti, visto che c’è un solo campo relativo al codice catastale.

Pagare la Tasi con bollettino postale online

La Tasi online tramite bollettino postale si paga collegandosi sul sito delle Poste (www.poste.it), in cui è attivo il servizio Bollettino. Accendendovi è possibile pagare però solo per chi è possessore di un conto BancoPosta, oppure con carte di credito Visa e MasterCard o con la carta PostePay. La commissione è di 1 euro e il servizio è disponibile tutti i giorni, festivi inclusi, dalle ore 00.15 alle ore 23.45.

Pagare la Tasi con modello F24 online

Scegliendo di pagare la Tasi online con il modello F24, sopra i 1.000 euro e in caso di compensazioni a saldo zero si paga online grazie al servizio di home banking offerto dalla propria banca o mediante i servizi online resi disponibili dall’Agenzia delle entrate, ossia tramite Entratel o Fisconline.

Nel primo caso, si cerca il servizio F24 online dal menù della banca e va compilato il modello, direttamente dal pc, sulla base di quello fornito dal consulente di fiducia (CAF o commercialista). Nel secondo caso, rivolgetevi al commercialista.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register