Dati di bilancio e indicatori di tempestivita’ dei pagamenti nella PA: decreto in Gazzetta

Scritto da:     Tags:  ,     Data di inserimento:  3 dicembre, 2014  |  Nessun commento
3 dicembre, 2014
pagamenti_pa

Visite: 2376

E’ stato pubblicato in GU il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 settembre 2014 recante “Definizione degli schemi e delle modalità per la pubblicazione su internet dei dati relativi alle entrate e alla spesa dei bilanci preventivi e consuntivi e dell’indicatore annuale di tempestività dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni“.

Destinatari di questo decreto sui pagamenti nella PA sono tutte le pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ivi comprese le autorità amministrative indipendenti di garanzia, vigilanza e regolazione.

Il decreto vuole definire le modalità di pubblicazione dei dati relativi alle entrate e alla spesa del bilancio preventivo e di consuntivo delle PA: tali dati devono essere pubblicati entro 30 giorni dall’approvazione dei bilanci e dei consuntivi da parte degli organi preposti.

A livello centrale, i dati relativi alla Legge di bilancio devono essere pubblicati entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento e quelli relativi al Rendiconto generale dello Stato entro il 31 luglio dell’anno successivo a quello di riferimento. I 6 allegati al decreto illustrano, inoltre, gli schemi di pubblicazione.

In seconda battuta, il provvedimento sui pagamenti nelle PA definisce le modalità di pubblicazione dell’indicatore di tempestività dei pagamenti. Sul punto, è previsto che le amministrazioni debbano pubblicare l’indicatore annuale di tempestività dei pagamenti entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento e – a decorrere dal 2015 – l’indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti entro il trentesimo giorno dalla conclusione del trimestre di riferimento.

I dati devono essere pubblicati nella sezione “Amministrazione Trasparente” (sotto-sezione di primo livello “Bilanci” per i dati relativi alle entrate e alla spesa dei bilanci preventivi e consuntivi; sotto-sezione di primo livello “Pagamenti dell’amministrazione” per quanto concerne gli indicatori di tempestività dei pagamenti) in formato tabellare di tipo aperto che ne consenta l’esportazione, il trattamento ed il riutilizzo in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 7 del D.Lgs. n. 33/2013.

In assenza di termini per l’adeguamento, le amministrazioni dovranno ottemperare fin da subito a quanto previsto dal decreto.

Lascia un commento