Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Chiamate su Whatsapp solo dal 2015 ma Skype resta il meglio sul VoIP

Chiamate su Whatsapp solo dal 2015 ma Skype resta il meglio sul VoIP
2 minuti di lettura

Le chiamate su Whatsapp sono una chimera, una provocazione, un’illusione o un’invenzione di marketing da parte di Facebook  (che, nel caso ve lo foste scordati, è proprietario della Cornetta verde più famosa del globo) ? Difficile rispondere, considerando che le chiamate su Whatsapp dovevano arrivare già dalla prima metà del 2014 e invece, adesso, slittano ufficialmente al 2015 (ma non si sa bene in quale mese, e questo fa sospettare).

In realtà – secondo chi scrive – le chiamate su Whatsapp non avrebbero più successo di quelle di Viber, WeChat e similari: qui Skype (che è di Microsoft), per diversi motivi, resta il dominatore internazionale non solo per la qualità del sistema VoIP ma anche per la reputazione che si è fatto in merito, più o meno la stessa reputazione – poi aiutata dal passaparola online e offline – che è fatta Whatsapp sulla messaggistica.

Whatsapp per i messaggi, Skype per chiamare: sara’ sempre così?

Qualcuno asserisce che le chiamate su Whatsapp sarebbero molto più semplici rispetto a quelle su Skype. Ma francamente Skype è un servizio ‘pesante’ giusto per la sua predisposizione tablet e ‘desktop’, che comunque per quanto riguarda le chiamate non ha ancora costituito una barriera ostativa alla percezione dell’utente medio (se vado negli Stati Uniti, mi porto il tablet nel 90% dei casi).

Se le chiamate su Whatsapp costituiranno un incentivo all’installazione dell’applicazione anche per quella porzione di utenti che possiede ancora delle remore nei confronti dell’app (legate all’invasività del servizio e ad una gestione delle privacy non proprio trasparente), lo vedremo. Se così fosse, però, le chiamate su Whatsapp sarebbero arrivate prima e il recente cambiamento nell’app per iPhone da l’idea di essere l’ennesimo specchietto per le allodole.

Tra annunci disattesi e problematiche: perche’ le chiamate su Whastapp slittano

whatsapp_chiamate_ios

Stando alle indiscrezioni riportate sul sito Ndtv Gadgets, infatti, il mese scorso, con l’ultima versione dell’app per dispositivi iOS viene chiesto di abilitare l’accesso al microfono proprio per consentirne l’uso telefonare. Gli utenti iOS che hanno installato una delle precedenti versioni dell’app Whatsapp si sono visti comparire una finestra ‘pop up’ con il seguente messaggio“WhatsApp richiede l’accesso al microfono per inviare messaggi vocali, registrare video con il sonoro e ricevere chiamate vocali”. Si pensava a questo punto che presto sarebbe stato possibile chiamare gratis attraverso Whatsapp, ma così non sarà.

Il perché è presto detto: pare ci siano alcuni problemi in fase di sviluppo che devono essere ancora superati prima di lanciare il servizio di chiamate su Whatsapp. Ad esempio, la cancellazione del rumore e l’accesso a più microfoni non soddisfano ancora gli sviluppatori, che mirano a far funzionare il servizio anche dove non c’è copertura o viene ancora usato il protocollo di rete 2G-Edge, cioè nei paesi in via di sviluppo. Lo ha detto Jan Koum, l’amministratore di Whatsapp, all’evento Code/Mobile. Il resto, per ora, è ‘fuffa’.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register