Uscita iPad Air 2 e iPad Mini 3: caratteristiche e prezzi!

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  7 ottobre, 2014  |  Nessun commento
7 ottobre, 2014
ipad

Visite: 2565

L’uscita iPad Air 2, il nuovo iPad di Apple, avverrà giovedì 16 ottobre assieme alla presentazione di iPad Mini 3 e dei nuovi iMac. Apple, dopo il lancio di iPhone 6, opta quindi per un vernissage massivo sui suoi prodotti che definire di ‘seconda fascia’ sarebbe riduttivo seppur l’uscita iPad Air 2 non possa competere, come attesa e tutto il resto, con quella spasmodica vista per iPhone 6.

Ipad Air 2 e iPad Mini 3: caratteristiche

iPad mini e iPad Air 2 verranno probabilmente aggiornati al processore A8 dell’iPhone e si prevede l’introduzione del Touch id che legge le impronte digitali. Si parla anche del lancio di un terzo modello di iPad (Pro) con schermo più grande, forse 12,9 pollici (ma dal 2015).

La piattaforma hardware è stata rinnovata con la presenza del chip A8 (di TMSC) e 2 GB di RAM. Lo spazio di archiviazione dovrebbe essere di 16 GB (solo Mini), 32 GB, 64 GB e 128 GB. Non manca il nuovo Touch ID già visto sugli iPhone 6 e il supporto Apple Pay.

I colori disponibili dovrebbero essere gli stessi dell’iPhone: bianco/silver, grigio siderale e un inedito bianco/oro. L’uscita iPad Air 2 sarà accompagnata da un prezzo di lancio di 395 euro circa (500 dollari).

Nuovi iMac e Os X Yosemite

I nuovi iMac potrebbero avere un display retina e un processore più potente, insieme a un redesign del case esterno, oltre a un nuovo chip e un hard disk a stato solido. Per i portatili la novità più attesa è un MacBook Air con schermo retina da 12 pollici, una sorta di via di mezzo tra le due linee attuali, l’Air e il Pro, ma con un nuovo design e un processore estremamente efficiente per quanto riguarda il consumo di energia. Queat’ultimo, però, è atteso nel 2015.

Os X Yosemite sarà invece la nuova versione del sistema operativo per iMac: i principali cambiamenti sono nella grafica, rivoluzionata nel segno del minimalismo. Os X Yosemite ovviamente sarà in simbiosi con iOS 8 grazie a funzioni come Continuity e Handoff (inizi un’attività su iPhone e la continui su Mac o viceversa), condivise tra i due ambienti per stringere ulteriormente legami e usi dei vari strumenti Apple.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: