Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Display Nexus 6: due versioni meglio che una? 5.9 pollici sicuro, 5.2 forse

Display Nexus 6: due versioni meglio che una? 5.9 pollici sicuro, 5.2 forse
2 minuti di lettura

Il display Nexus 6 sarà da 5.9 pollici: in molti non saranno pienamente soddisfatti della scelta di Big G ma, da fonti autorevoli, è arrivata la conferma di questa scelta che quindi va in direzione phablet, aumenta notevolmente la dimensione rispetto a Nexus 5 e, di fatto, si propone come alternativa più a iPhone 6 Plus che a iPhone 6.

Capitolo prezzo: Nexus 6 costerà approssimativamente attorno ai 400 euroqualcosa in più rispetto ai 349 di Nexus 5 ma che sarebbero comunque convenienti considerando le specifiche tecniche.

Due display è meglio che uno

Il display Nexus 6 a 5.9 pollici è stato ‘confermato’ da da Android Police, che assicura di aver ricevuto la soffiata da una fonte anonima ritenuta affidabile. Ma allora tutti i fan dello schermo ‘contenuto’ cosa faranno? Dovranno tenersi Nexus 5?

Forse no: secondo alcuni rumors sembra che alla versione phablet di Nexus 6 verrà affiancato un altro dispositivo più piccolo con caratteristiche tecniche simili. In questo caso la scelta combacerebbe proprio con quella di Apple: due device, uno smartphone e uno phablet, per differenziare l’offerta.

Questa seconda anticipazione sul display Nexus 6 da 5.2 pollici l’ha fornita 9to5google, che non esclude che possa venire prodotto anche un modello da 5.2 di diagonale molto simile a un Moto X seconda generazione.

Il display Nexus 6, che uscirà sul Play Store il 1 novembre e sarà presentato – in teoria, ma non c’è ancora la conferma – il 16 ottobre, avrà una risoluzione QHD (496 PPI). Si parla anche di batteria da 3.200 o più mAh, fotocamera posteriore da 13 megapixel con dual-ring flash (come sul nuovo Moto X) e anteriore da 2 megapixel. Il sistema operativo sarà senza dubbio Android L che sempre secondo la fonte rappresenterà la versione 5.0.

L’ultimo render

E’ l’immagine di copertina e di fatto si tratta di un Moto X più grande, con doppio speaker frontale di colore nero e i tasti di accensione e del volume leggermente più in basso rispetto al top di gamma di Motorola. Ci sarà inoltre la compatibilità con Turbo Charger, uno degli accessori presentati insieme recentemente dalla azienda di proprietà di Lenovo.

Capitolo software: molte icone sono ridisegnate (dialer, Play Store, Play Music, Gmail e altre ancora) ma quella più interessante, sulla destra, riguarda la messaggistica: impossibile non pensare ad Hangouts, seppure sia davvero molto diversa rispetto a quella attuale. Nella status bar infine non ci sono più divisioni per l’intensità del segnale Wi-Fi e dell’antenna.

La Cpu di Nexus 6

Oltre agli ultimi render del Nexus 6, sotto la scocca, il googlefonino dovrebbe montare un processore Qualcomm Snapdragon 805. Quest’ultimo farebbe parte già di una generazione di componenti non più all’avanguardia visto che il produttore di chip starebbe lavorando invece alle componenti Snapdragon 810 e 808 con supporto all’architettura a 64 bit.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register