Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Android 4.4 KitKat o iOS 8: chi e’ il piu’ performante del reame?

Android 4.4 KitKat o iOS 8: chi e’ il piu’ performante del reame?
3 minuti di lettura

Probabilmente rispondere è difficile perché paragoniamo i due sistemi operativi mobile di riferimento ma che girano su piattaforme talmente diverse da essere ‘diversi’ sotto troppi aspetti. Ma se volessimo stabilire il migliore tra Android 4.4 Tikat e iOS 8, potremmo farlo? Diciamo che possiamo mettere sul piatto le caratteristiche di entrambi e poi…valutare ognuno secondo ‘coscienza’.

iOS 8, al netto delle problematiche relative al ritiro del primo aggiornamento e rilascio della versione corretta (iOS 8.0.2), viaggia su tutti i più nuovi device Apple: potete scaricare gli aggiornamenti a questo linkAndroid 4.4 KitKat invece è supportato tra gli altri da dispositivi quali il Samsung Galaxy S5 mini, l’HTC One M8 e il Nexus 5, in attesa del Nexus 6 che monterà Android L (Lion).

Applicazioni

iOS 8 supporta tutte le applicazioni, circa 1.3 milioni tra gratuite e a pagamento, presenti nell’Apple Store. Dalla salute all’educazione, passando per notizie, giochi, social e tanto altro ancora, Apple Store è in grado di venire incontro a qualsiasi esigenza e il vostro dispositivo Apple le integrerà nel migliore dei modi.

Android 4.4 KitKat ovviamente non dispone di un numero di app tali, ma in ogni caso sul Play Store ci sono tutte le applicazioni più utilizzate, tra cui Facebook, Vine, Twitter, Instagram e Whatsapp. Chiaro che a livello di profondità di sviluppo grafico, funzionale e di integrazione, l’Apple Store è un altro mondo.

Design ed estetica

iOS 8 è pulito e minimalista come lo era iOS 7 e come da ‘linee guida’ Apple nei secoli dei secoli. Android 4.4 KitKat comunque si è semplificato rispetto al suo predecessore: i tweaks dei font supportati portano l’esperienza di navigazione e interazione al livello successivo, in combo coi livelli di trasparenza personalizzabili. A differenza di Apple, Google ha investito molto su icone non standard ed effetti di ombre particellari per rendere l’esperienza quanto più simile possibile a un effetto 3D.

Prima schermata

La schermata home di iOS 8 la riconosci subito: è lei e basta. Le app sono posizionate in maniera chiara e precisa, con una barra fissa in cui sono supportate fino a quattro app statiche. L’effetto di movimento dello sfondo può essere disattivato a piacimento, e le app possono essere raggruppate in cartelle rinominabili a piacere.

Android 4.4 KitKat consente di personalizzare: la schermata ruota a secondo dell’orientamento verticale od orizzontale dello schermo, cosa che non succede con Apple.  È possibile spostare in home screen qualsiasi widget, permettendovi di eseguire comandi specifici senza però lanciare un’app direttamente.

L’ordine e gestione delle app è simile a quello di iOS 8, nonostante il numero decisamente maggiore di opzioni e variabili personalizzabili. Qui siamo di fronte a due teorie diverse: Apple vuole essere Apple oltre a tutto, Android vuole consentire ai suoi utenti di essere ‘loro stessi’.

Notifiche

Molto importanti perché in un certo senso invasive. iOS 8 ha rivoluzionato il sistema di notifiche Apple, innovandone l’interazione e rendendole modificabili tramite interazione. Si può, infatti, interagire su più livelli di notifica di una applicazione, senza però uscire da quella in uso.

Android 4.4 KitKat non riesce a integrare con la stessa efficacia il sistema di notifiche interattive. Cliccando su una nuova notifica, si verrà ancora rimandati all’applicazione relativa, costringendovi a lanciarla in automatica. Il nuovo Android L, sistema operativo che verrà rilasciato a breve da Google, dovrebbe avvicinarsi a quelle che sono le caratteristiche di iOS 8 in questo senso.

Cloud e archiviazione

iCloud si rinnova dopo gli assalti recenti di Dropbox e Google Drive: iOS 8 lo porta infatti ad agire da hard disk virtuale in grado di organizzare in maniera facile e immediata tutti i file e determinare lo spazio che ogni applicazione riserva.

Android 4.4 KitKat si appoggia a Google Drive, una delle migliori soluzione per l’archiviazione di dati online. Google Drive vi permette di accedere ai vostri documenti caricati direttamente da browser, condividendoli con un click con amici e colleghi. Quando è ora di archiviare dati che non siano documenti, però, vince iCloud.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register