U2 su iTunes: bella sorpresa o regalo obbligatorio per tutti?

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  11 settembre, 2014  |  Nessun commento
11 settembre, 2014
u2_bono_timcook

Visite: 863

Innocenti o colpevoli, gli U2 su iTunes stanno già facendo parlare più dei 500 milioni di utenti ai quali sono ‘arrivati’ così, di default, al termine del keynote Apple di presentazione di Iphone 6, iPhone 6 Plus e Apple Watch.

Songs of Innocence”, l’atteso album di Bono e compagni che è stato presentato a Cupertino il 9 settembre e reso disponibile in forma gratuita per tutti i possessori di account iTunes, viene visualizzato in modo automatico all’interno dell’applicazione Musica di iOS.

Attenzione:gli U2 su iTunes raggiungono tutti, non solo i possessori di iPhone 5S e iPhone 6. Non parliamo di iOS8 ma di qualsiasi versione di iOS. Il che porta al raggiungimento globale di 500 milioni di utenti, facendo così di “Songs Of Innocence” il disco con la ampia diffusione mai avuta.

Dopo che il CEO Tim Cook ha annunciato l’imponente operazione promozionale, in molti hanno pensato si potesse trattare di una scelta, il poter o meno includere nella propria raccolta l’album della famosa L’”automatico ” è per dire che lo troverete presente tra i vostri album sui dispositivi iOS come iPhone e iPad.

Le reazioni ovviamente sono state diverse: i fan degli U2 sono contentissimi, gli altri un po’ meno, anche se alla fine non è che l’invadenza sia così spiccata (non arriva nessuna notifica). A precisazione, specifichiamo che il download completo dell’album è ancora una libera scelta dell’utente, tuttavia sono molte le lamentele su twitter in relazione a questa forzatura da parte dei tanti utenti non amanti degli U2. Fortunatamente per gli scontenti, l’album apparso a sorpresa, scomparirà in modo automatico dal prossimo 13 ottobre.

Questa degli U2 su iTunes non è una novità assoluta in senso lato: i Radiohead nel 2007 avevano pubblicato In Rainbows con dieci giorni di anticipo, da soli e con la formula del “pagate quanto volete”. Jay-Z nel luglio 2013 aveva regalato il suo Magna Carta Holy Grail a un milione di utenti Samsung, tramite un’app e un accordo con la società coreana. E poi Beyoncé, che aveva pubblicato a sorpresa il suo disco eponimi a dicembre, su iTunes, ma a pagamento: “To pull a Beyoncé”, si usa dire da lì in poi, quando un artista pubblica un disco a sorpresa.

Qui però siamo di fronte ad un regalo obbligatorio: che poi uno ‘possa’ anche decidere di non scartarlo o magari buttarlo via anzitempo, è un altro discorso che aprirebbe discussioni infinite.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: