Prezzi iPhone 6 Italia: 729 e 839 euro, preordini dal 26 settembre

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  10 settembre, 2014  |  Nessun commento
10 settembre, 2014
iphone6_comparazione

Visite: 3602

Di buon mattino, ecco i prezzi iPhone 6 Italia e iPhone 6 Plus Italia ufficiali: si parte, per la versione a 16GB in tre colorazioni disponibili (argento, oro, grigio siderale) da 729 e 839 euro. I preordini scatteranno dal 26 settembre, in linea con quanto successo per iPhone 5S l’anno scorso.

iPhone-6-mockup-vs-iPhone-5

I prezzi iPhone 6 Italia per le versioni potenziate da 64 GB e 128 GB (Apple ha saltato la versione a 32 GB) sono rispettivamente 839 e 949 euro, mentre per iPhone 6 Plus bisognerà sganciare cifre ‘altine’ (sempre che le altre non siano considerate tali) ossia 949 euro e 1.059 euro. Per la prima volta, quindi, un iPhone – anche se qui parliamo di un phablet – scollina la barriera dei 1.000 euro.

Giusto per paragonare: attualmente sullo store ufficiale della Mela iPhone 5 S è acquistabile, in tre colorazioni, a 629 euro per la versione base e a 679 per quella a 32GB. Apple, giustamente, propone anche una bella pagina dedicata ai confronti tra gli ultimi iPhone (6, 6 Plus, 5S e 5c): a voi la scelta, vale sempre tutto.

Scheda tecnica iPhone 6

Partiamo dalla versione classica: sistema operativo iOS8, processore Apple A8 a 64bit con 2 miliardi di transistor e processo produttivo a 20 nanometri, fotocamera iSight da 8 megapixel con sensore con pixel da 1.5 micron, apertura f/1.9 e videorecording Full HD fino a 60fps oltre che slow motion a 240fps. Ci sarà il flash True Tone e sul fronte un sensore FaceTime HD da f/2.2. Il display sarà di natura Retina HD con una diagonale da 4.7 pollici e una risoluzione da 1334×750 pixel.

  • Sistema operativo iOS 8
  • Processore Apple A8 a 64bit con 2 miliardi di transistor e processo produttivo a 20 nanometri
  • Display Retina HD da 4.7 pollici di diagonale e 1334×750 pixel
  • Fotocamera 8 megapixel iSight con True Tone flash, pixel da 1.5 micron e apertura luminosa da f/2.2, autofocus ultraveloce, stabilizzatore digitale delle immagini
  • Videorecording Full HD a 30 o 60fps e slow motion fino a 240fps
  • Fotocamera frontale FaceTime HD con apertura da f/2.2
  • Tecnologia VoLTE che sta per Voice over LTE

Scheda tecnica iPhone 6 Plus

C’è tutto un nuovo autofocus che è il doppio più veloce della generazione precedente e promette una migliore gestione della camera e un avanzato sistema di riduzione del rumore. Migliora anche la velocità di rilevazione dei volti e del sorriso. A differenza di iPhone 5S, c’è la stabilizzazione ottica delle immagini e non digitale. Sarà possibile video-registrare a 30 o 60fps in Full HD oppure spingere lo slow-motion fino a 240 fotogrammi al secondo. Fotocamera frontale con nuovo sensore FaceTime HD con apertura da f/2.2 migliore per catturare fino all’81 per cento di luce in più.

  • Sistema operativo iOS 8
  • Processore Apple A8 a 64bit con 2 miliardi di transistor e processo produttivo a 20 nanometri
  • Display Retina HD da 5.5 pollici a risoluzione 1920×1080 pixel
  • Fotocamera 8 megapixel iSight con True Tone flash, pixel da 1.5 micron e apertura luminosa da f/2.2, autofocus ultraveloce, stabilizzatore digitale delle immagini
  • Videorecording Full HD a 30 o 60fps e slow motion fino a 240fps
  • Fotocamera frontale FaceTime HD con apertura da f/2.2
  • Tecnologia VoLTE che sta per Voice over LTE

La novita’ Apple Pay: pagamenti sicuri su iPhone

Apple Pay permette agli utenti di lasciare a casa carte di credito e contanti e di pagare nei negozi attraverso la connessione Nfc dello smartphone. In pratica, basterà appoggiare il cellulare su un terminale posto in un negozio per autorizzare la transazione.

A rendere sicura l’operazione, il lettore di impronte digitali Touch Id in dotazione degli ultimi modelli Apple. Per pagare si può usare la carta registrata su iTunes o un’altra da inserire nel sistema con una semplice foto.

Apple inoltre non conserverà alcun dato sulle transazioni (anche quelle online). Il numero di carta di credito quindi non viene archiviato sul telefono e in caso di furto dell’iPhone basta un clic attraverso il servizio “Trova il mio iPhone” per disabilitare i pagamenti. Apple ha raggiunto intese con i tre maggiori emittenti di carte (Visa, Mastercard, American Express) e con le 6 banche Usa più grandi. Per gli altri Paesi, Italia inclusa, ci sarà da attendere.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: