Agenda Digitale / in evidenza / Innovazione / Marketing / Smart City

E’ Medellin la citta’ piu’ innovativa del mondo: da’ voce ai cittadini grazie all’IT

E’ Medellin la citta’ piu’ innovativa del mondo: da’ voce ai cittadini grazie all’IT
2 minuti di lettura

In collaborazione con il Wall Street Journal e Citi, l’Urban Land Institute ha riconosciuto Medellin come il centro urbano più innovativo del mondo grazie all’implementazione di soluzioni all’avanguardia in merito a problemi quali mobilità e sostenibilità ambientale. L’Urban Land Institute (ULI), un ente globale indipendente di ricerca e educazione no profit, ha la leadership nell’uso responsabile del territorio e nel creare e sostenere le comunità in espansione di tutto il mondo.

Medellin è stata inoltre riconosciuta dalle Nazioni Unite per le diverse opzioni di trasporto offerte ai cittadini. La sua nuova infrastruttura di trasporto urbano ha reso accessibile il mondo del lavoro e delle scuole alle comunità precedentemente isolate e localizzate in aree disperse tra le montagne riducendo i tempi di percorrenza, da più di due ore a pochi minuti.

Ma soprattutto Medellin ha introdotto tra i miglioramenti infrastrutturali anche un’infrastruttura IT flessibile e focalizzata sul cittadino, che rispecchia la volontà di coinvolgere tutti i cittadini nella rinascita economica della città attraverso progetti innovativi. Questa consente a tutti i cittadini di esprimersi all’interno del comune, permettendo di fare petizioni, reclami e denunce al comune online, attraverso dispositivi mobile o di persona, e seguire lo stato di avanzamento di ogni richiesta, fino a conclusione. Le richieste possono riguardare ogni aspetto dei diritti legali del cittadino, il comportamento, o i servizi, forniti da dipendenti statali, inclusa la polizia, o le necessità di miglioramento delle infrastrutture della città.

“Nel settore governativo la transizione verso la digital enterprise deve essere organizzata e introdotta in maniera graduale, mantenendo il focus non solo sulle esigenze dei cittadini ma anche sui dipendenti statali e dando importanza alla dimensione politica”, ha dichiarato Gabriel Werner Brandt, Direttore della Pianificazione per l’Information Technology del comune di Medellin. Proprio da qui l’esigenza di un’infrastruttura IT flessibile, facile e veloce da implementare e adattare “con un chiaro ritorno sull’investimento, per il quale la città è disposta a pagare”, ha concluso Werner Brandt.

Medellin, che per il progetto ha coinvolto l’azienda Software AG, ha implementato la suite webMethods di process automation e integration per collegare nuove interfacce di servizio al cittadino con processi automatizzati e integrati. Ha, inoltre, integrato sistemi IT esistenti e informazioni geograficamente validate provenienti dal sistema di georeference della città. Completata nel 2011, la nuova infrastruttura ha consentito un aumento di quasi 10 volte il numero di richieste processate, numero che potrebbe facilmente crescere ulteriormente.

MedellinOggi, il comune di Medellin ha integrato con successo 46 differenti procedure governative locali sulla singola piattaforma di richieste, il tutto a soli 2 anni dall’inizio del progetto, e sta esaminando altri business case per creare nuovi programmi in grado di offrire migliori servizi ai cittadini.

“Medellin rappresenta un grande esempio di come un innovativo utilizzo del software può fare una differenza enorme nel generare crescita economica, pari opportunità e servizi per tutti. Con oltre 7500 richieste al mese in lavorazione, i  cittadini di Medellin hanno potuto in poco tempo constatare i benefici del progetto, convalidandone così definitivamente il successo” – ha detto Philippe La Fornara, Membro dell’Extended Board di Software AG e responsabile per il Latam. “Siamo lieti di aver sostenuto Medellin nella creazione di una migliore qualità di vita per la comunità locale”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>