Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Agenda Digitale / Egovnews / Eventi / in evidenza / Informazione / Innovazione / Marketing / Politica / Strategia

Premio Egov 2014: Anci Sardegna, Genova, CSP Piemonte e Molise bussano forte. E voi ci siete?

Premio Egov 2014: Anci Sardegna, Genova, CSP Piemonte e Molise bussano forte. E voi ci siete?
6 minuti di lettura

Ha nettamente preso ‘il largo’, il Premio Egov 2014 del 18 settembre a Riccione (#premioegov14): siamo a quota 60 progetti, con iscrizioni da tutte le parti d’Italia che aumentano non solo la quantità del ‘materiale’ a disposizione ma soprattutto la qualità.

L’obiettivo finale del Premio Egov, arrivato alla sua X edizione, è infatti assolutamente qualitativo e cioè condividere esperienze utili al miglioramento della vita del cittadino e, contestualmente, alla redazione di vere agende digitali locali che possano portare ad effettivi ritorni in termini economico-sociali e non meramente tecnologici.

ISCRIVITI AL PREMIO EGOV 2014

Per iscrivervi al Premio Egov 2014 potete tranquillamente compilare il semplice form presente su Pionero.itCome sempre sono state individuate alcune categorie – quest’anno sette – tra le quali scegliere di inserire uno o più progetti. Il progetto, qualora attinente, può essere iscritto anche a più di una categoria. Il bando, come ricordato sopra, è stato prorogato al 10 settembre. Tutti i progetti verranno presentati online su Pionero.it, con apposite interviste dedicate.

L’invito è quello di partecipare alla due giorni riccionese (#ConvegnoRiccione2014) che ospiterà, dopo il Premio Egov, anche un nuovissimo convegno a tema “Agenda Digitale Locale – La pianificazione strategica per progettare le smart cities e le smart communities” (venerdì 19 settembre).

AGENDA DIGITALE LOCALE: GUARDA IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO!

premio_targhe premio-roma

Il Registro pubblico CUDE di Anci Sardegna

Iscritto alla sezione “Efficienza interna e semplificazione (rendere snella e veloce l’azione amministrativa)“, “Registro pubblico Cude” di Anci Sardegna è un progetto innovativo rivolto alle Pubbliche Amministrazioni e alla Polizia Locale, sviluppato partendo da un’esigenza molto diffusa e molto sentita, ossia l’individuazione di uno strumento che, nel rispetto dell’autonomia di gestione di ciascun Ente, possa facilitare i controlli dei pass invalidi (su strada, negli stalli, nelle ZTL…) per prevenire il fenomeno della contraffazione e garantire il rispetto del pieno diritto alla mobilità del disabile.

Nella convinzione che il disabile abbia il diritto di muoversi liberamente in qualunque Città, Paese e Regione, è stato istituito il Registro Pubblico CUDE, la banca dati nazionale dei CUDE (Contrassegno Unificato Disabili Europeo) che raccoglie i dati non sensibili dei pass invalidi condivisi dalle Amministrazioni Pubbliche aderenti all’iniziativa.

Grazie al Registro Pubblico CUDE ogni Comune o Comando di Polizia Locale viene dotato di un applicativo di nome Traffid che consente la gestione, la condivisione e l’aggiornamento dei dati dei pass invalidi all’interno della banca dati nazionale, nel rispetto della normativa sul trattamento dei dati. Traffid permette di dotare i CUDE di microchip anticontraffazione in tecnologia RFID, in conformità con il D.P.R. n°151/2012. I CUDE diventano così documenti non clonabili e il microchip rappresenta una garanzia della loro autenticità.

Al fine di estendere la verifica della validità del pass invalidi a tutto il territorio nazionale e migliorare l’efficacia dei controlli, tramite l’accesso al Registro Pubblico CUDE, gli agenti di Polizia Locale possono verificare in tempo reale l’originalità e la validità di ogni pass tramite un’APP per smartphone o tablet e un microchip controller. Il sistema consente anche il controllo dei CUDE non dotati di microchip e dei vecchi pass arancioni per disabili.

L’IVRE (…ebbri di lettura…): ecco la Regione Molise

Il Progetto della Direzione dell’Assessorato all’Istruzione della Regione Molise L’IVRE (ebbri di lettura, si gioca sulla parola francese livre –libro- ed ivre –ebbro-), iscritto alla sezione “Cultura e competenze digitali (per la PA, i cittadini e le imprese)”, vuole essere uno strumento per riavvicinare e stimolare i ragazzi alla lettura, alla scrittura e all’uso della fantasia, calandola in una dimensione digitale che è quella propria ormai del loro quotidiano.

Per questo l’Assessorato, bandirà, dal 1 ottobre, un concorso per le scuole del Molise, L’IVRE,appunto,per sezioni, per i miglior e-book sui temi dell’Inclusione sociale, del Lavoro e della Disabilità.

I partecipanti saranno divisi nelle seguenti sezioni appartenenti alle scuole del Molise :

  • Classi delle scuole primarie (3 premi)
  • Classi delle scuole medie(3 premi)
  • Classi delle scuole superiori (3 premi)

LOGO_LIVRE_1

Troppo spesso, infatti, i più piccoli sono distolti dal piacere di esercitare scrittura e idee perché distratti da una tecnologia non sempre aggregante. E così si è cercato di pensare ad un’azione digitale, in cui verrà coinvolta anche la Commissione Europea tramite il Fondo Sociale Europeo, che dia evidenza alle capacità di attenzione e di narrazione dei giovani e dei bambini su temi legati al quotidiano che non necessariamente vanno vissuti in una chiave drammatica ma che, anzi, devono essere stimolo di conoscenza e di impianto di azioni positive e propositive.

Sul sito sistemamolise.it le classi partecipanti potranno caricare i loro lavori nell’apposita Area Riservata parimenti denominata L’IVRE , che verranno votati on line dagli utenti. I più votati verranno premiati e saranno assegnatari di materiale per l’ampliamento della dotazione tecnologica della scuola.

Il Comune di Genova Partecip@!

Partecip@, progetto del Comune di Genova iscritto alla sezione è un’iniziativa per la sperimentazione di pratiche di democrazia partecipativa che mettano al centro la cittadinanza attiva, la partecipazione, la cura dei beni comuni, facilitando il contatto diretto tra cittadini ed istituzioni.

Con un bando i cittadini sono stati invitati, singolarmente o in forma associata, a presentare progetti per interventi di manutenzione straordinaria e riqualificazione di spazi pubblici. Le risorse destinate per l’anno 2014 sono pari al 10% del conto capitale.

L’associazione Open Genova ha offerto la propria piattaforma per proporre, condividere e confrontare le idee dei cittadini, secondo metodologie wiki. In linea con le metodologie proposte dall’associazione i partecipanti sono stati supportati da figure di tutor sia degli organi politici municipali sia dell’associazione.

La scelta dei progetti è stata affidata alle preferenze espresse dai residenti e dagli operatori del territorio attraverso sia una piattaforma informatica comunale sia presso gli uffici municipali. La consultazione ha prodotto una graduatoria di progetti da realizzare.

Traffic Counter: il CSP Piemonte svolta

Sempre foriero di progetti interessanti, il CSP Piemonte rinnova la sua partecipazione al Premio Egov con Traffic Counter, iscritto alla sezione “Qualificazione dei Servizi di polizia locale (migliorare e gestire la mobilità in sicurezza)“.

Traffic Counter è una soluzione software in grado di elaborare dati sull’intensità del traffico attraverso dispositivi di comune uso come le webcam, interpretati in questo contesto come sensori multi-purpose.

I flussi video acquisiti lungo percorsi o incroci definiti – optical flows – vengono elaborati attraverso un algoritmo che analizza le immagini video in un determinato intervallo di tempo, costruendo un vero e proprio modello di flusso del traffico, definito sulla base dello storico di passaggi auto acquisito.

Il sistema è in grado di distinguere tra tipologie di movimento, per non includere nel conteggio i passaggi dei pedoni, o di altri elementi dello sfondo che muovendosi modificano l’ambiente su cui il software compie le misurazioni.

Un albero mosso dal vento, un pedone che attraversa in un punto non ammesso, potrebbero costituire infatti una fonte di errore. L’intelligenza dell’algoritmo, tuttavia, e’ in grado di distinguere tra sfondo, il contesto in cui le auto si muovono, e traiettoria del percorso, che per le auto è lineare e più veloce.

Premi

Alla scadenza del bando – 10 settembre 2014 – una giuria di esperti selezionerà i finalisti per ogni categoria e infine, il 18 settembre a Riccione durante il convegno di cerimonia del Premio Egov (resta collegato, a breve sveleremo tutto sull’evento che per l’occasione sarà ancor più ricco delle precedenti edizioni!), saranno premiati i vincitori con targa speciale più buono spesa da 300 euro in prodotti Maggioli.

ISCRIVITI AL PREMIO EGOV 2014

Vedi tutto sull’edizione 2013

TUTTE LE FOTO DEL’EDIZIONE 2013

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register