Apps & Mobile / in evidenza / Marketing / Social Media

Twitter Chat sfida Whatsapp con virata alla Facebook

Twitter Chat sfida Whatsapp con virata alla Facebook
1 minuti di lettura

Preso in mezzo tra la voglia di chat e la mire di e-commerce, Twitter pensa a cambiamenti importanti nell’immediato futuro con il progetto Twitter Chat. Il social network sta infatti aggiungendo nuove funzioni ai messaggi diretti, cioè quelli scambiati privatamente, per scalfire il dominio di Whatsapp nel mercato delle chat.

L’idea di Twitter Chat sarebbe quella di rendere più attraenti i messaggi diretti per scalfire il domino di app affermate come Whatsapp e Snapchat, che è entrata nel mirino della FTC a causa di alcuni problemi nella protezione della privacy dei clienti.

Il mese scorso il social network ha aggiunto nuove funzione come i pop-up per segnalare l’arrivo di un messaggio e nonostante le proteste pare abbia lasciato comunque una porta aperta alla possibilità di poterli inviare anche ad utenti sconosciuti. In effetti, su Twitter mandare un messaggio diretto non è così automatico come su Facebook o sulle app di messaggistica. Per lo meno, Twitter non è utilizzato da nessuno per quell’intento prevalente.

Ma cosa cambierà esattamente con Twitter Chat? “Nelle prossime settimane lanceremo un aggiornamento per rendere più facile la cancellazione dei messaggi tra web e mobile. Permetterà anche di accedere alla cronologia per intero dei messaggi diretti“, ha scritto la società sul proprio profilo Twitter Status.

Come sottolinea il The Guardian i messaggi diretti hanno però un limite che i rivali non possiedono. La lunghezza del testo che è possibile inviare è limitato a 140 caratteri come i classici tweet. Twitter sarà disposto a superare questa asticella pur di generare traffico e quindi introiti pubblicitari? Questa è l’ultima frontiera dopo quella dell’e-commerce. A sensazione, Twitter pare intenzionata a oltrepassarla.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>