Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / in evidenza / Marketing / Social Media / Web Marketing

Facebook testa il servizio di squilli pubblicitari

Facebook sta testando un servizio per consentire telefonate sponsorizzate da investitori pubblicitari
1 minuti di lettura

Facebook sta testando, in India, un servizio per consentire telefonate sponsorizzate da investitori pubblicitari facendo uno “squillo” all’annuncio.
Lo rileva Kelly MacLean dal post sul blog di Facebook.

L’idea è venuta analizzando un’abitudine indiana, complice anche la diffusione relativamente scarsa degli smartphone nel paese asiatico, che qualche tempo fa era in voga anche in Italia. In India, a causa dell’elevato costo del traffico voce, per comunicare via cellulare, gli utenti fanno largo uso di uno squillo che, a seconda di un codice convenzionale personale, serve a trasmettere un messaggio (ad esempio “se puoi, chiamami” oppure “sono arrivato”) evitando il costo della chiamata. In gergo, questi annunci sono noti come “Missed Call”.

Ispirandosi a questo genere di comportamento Facebook sta provando, sempre in India, un sistema di advertising che poi verrà esteso presto anche ad altri paesi a bassa diffusione di internet e smartphone (Nigeria, Turchia, Sud Africa, Indonesia ed America Latina).

Come funziona

Un piccolo banner pubblicitario avverte l’utente connesso a Facebook che può effettuare una “chiamata persa”. L’utente clicca sul banner pubblicitario, ed inserito il numero della persona da raggiungere, effettua “uno squillo”. Dopo qualche secondo l’utente riceverà una telefonata automatica che gli fornirà il risultato richiesto (ad esempio: musica, l’esito di una partita, un messaggio pubblicitario, ecc). Chi risponde, oltre al messaggio di “chiamata persa”  riceverà anche contenuti sponsorizzati.

In questo modo, secondo la MacLean, Facebook offre la possibilità agli investitori di coprire un target altrimenti escluso dalle comuni campagne pubblicitarie.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Foto del profilo di Alessio Sfienti
Appassionato del mondo Linux e della filosofia Open Source, da anni si occupa della cura di periodici e siti web di consulenza dedicati alla Pubblica Amministrazione

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register